Intercity Reggio Calabria-Taranto centrato a Monasterace da un sasso: finestrino infranto e ritardo di oltre 3 ore

Ieri, giovedi 22 ottobre, viaggio a dir poco tribolato per i passeggeri del treno Intercity 562 Reggio Calabria Centrale-Taranto, nelle ore del pomeriggio. Il treno già dalla stazione di partenza ha accumulato 90 minuti di ritardo in quanto non c'era il convoglio sul binario, salvo due carrozze staccate da un treno precedentemente arrivato, e il materiale rotabile, cioè locomotrice e due vagoni sono arrivati con ritardo, il macchinista arrivava da Taranto.

Ma il fatto grave è accaduto durante il viaggio, quando all'altezza della fermata di Monasterace qualcuno si è divertito a lanciare contro il treno un sasso infrangendo la parte esterna di un finestrino di una vettura.

Alla stazione successiva, quella di Soverato, si è provveduto alla sostituzione del vetro, perchè per ovvi motivi di sicurezza certamente non si poteva riprendere la marcia con questo danno. Al ritardo iniziale quindi si è aggiunto altro ritardo, perchè si è dovuto attendere l'arrivo degli operai e la prestazione d'opera. Il treno è ripartito con 180 minuti di ritardo, che, fino alla stazione di arrivo, quella di Taranto, sono diventati lungo la strada ferrata ben 201: il convoglio è infatti arrivato alle 22.28 anzichè alle 19.07...!

Il personale ha fornito per quanto ha potuto assistenza ai viaggiatori, aggiornandoli sull'accaduto e fonrnedo un sacchetto con bottigliette d'acqua minerale e generi di conforto; e, a mitigazione del disservizio patito, per i regolamenti di Trenitalia, superati i 120 minuti di ritardo, i viaggiatori hanno diritto al 50% di rimborso sul prezzo del biglietto.

 

 

 

23/10/2020 23:10:00 - Pubblicato da Telepatti.it
Area administrator  -  ActiveNet. Copyright © 2009-2021 Kadath Informatica  - Tutti i diritti riservati