Coronavirus: il Governo ferma i treni notturni per contrastare i viaggi dei fuori-sede verso il Sud

Dopo una nuova ondata di trasferimenti di lavoratori e studenti fuori-sede in fuga dalle regioni del Nord, per contrastare l'emergenza Coronavirus, e nell'ambito degli interventi volti alla riduzione dei treni ordinari a lunga percorrenza, il Ministero dei Trasporti ha disposto il blocco dei treni notturni.

La Polizia Ferroviaria ha controllato tutti i passeggeri partiti in treno da Milano e diretti verso le regioni del sud - 438 persone in tutto - sia alla partenza sia una volta a destinazione. I poliziotti hanno verificato in partenza l'identità e le motivazioni del viaggio e tutti, dice la Polfer, 'hanno dimostrato di avere una giusta motivazione'. A destinazione i viaggiatori sono stati nuovamente controllati ed è stata anche rilevata la temperatura. Per i treni diretti in Sicilia, le verifiche sono scattate a Messina.

Sono stati sospesi anche i collegamenti e i trasporti ordinari delle persone da e per la Sardegna. Si vola solo tra Roma Fiumicino e Cagliari, mentre sulle navi potranno viaggiare solo le merci. Il trasporto delle persone su traghetti e velivoli può avvenire soltanto su autorizzazione della Regione e per dimostrate e improrogabili esigenze. (Fonte: Ansa)

 

 

 

14/03/2020 - Pubblicato da Telepatti.it
Area administrator  -  ActiveNet. Copyright © 2009-2020 Kadath Informatica  - Tutti i diritti riservati