S. Piero Patti, la giunta comunale lamenta carenze di organico al Consultorio familiare e fa appello alla Asp

La carenza di servizi erogati dal Consultorio familiari sito a San Piero Patti ha spinto l’Amministrazione Comunale ad indirizzare una nota all’Azienda Sanitaria Provinciale di Messina. Si è voluto evidenziare la carenza di organico chiedendo notizie sulla nomina di alcune figure professionali di cui la struttura necessità con estrema urgenza.

Come sottolineato nella nota a firma del sindaco Cinzia Marchello, il Consultorio familiare di S. Piero, sito nell’ex ospedale civico Paladini Bua che oggi ospita anche il poliambulatorio e il PTE, da anni svolge sul territorio un servizio insostituibile in termini di assistenza e cura sanitaria soprattutto per la popolazione femminile. In particolare, da tempo nella struttura sanitaria non presta più servizio alcun ginecologo, con la conseguente situazione di stallo dei servizi di assistenza, soprattutto in termini di prevenzione sanitaria (visite, screening ecc.).

Il Consultorio di S. Piero si è sempre distinto come vero punto di riferimento per tutti i comuni del comprensorio e in questo stato di precaria sopravvivenza non si può più andare avanti: nella nota del sindaco si scrive che è 'assolutamente necessario che si provveda alla nomina dei medici specialisti e delle atre figure previste in organico con il fine di garantire una piena funzionalità della struttura a tutto beneficio dei numerosi utenti'.

09/09/2022 - Pubblicato da Telepatti.it
Area administrator  -  ActiveNet. Copyright © 2009-2022 Kadath Informatica  - Tutti i diritti riservati