Stretto di Messina: la Corte Costituzionale dichiara legittima istituzione Autorità Portuale. La Cisl: 'Adesso rilancio'

Non sono fondate le questioni di legittimità costituzionale promosse dalla Regione Calabria che contestava la competenza dell'Autorità, con sede a Messina, sui porti di Villa San Giovanni e di Reggio Calabria. Una questione di campanilismo, insomma.

La Corte Costituzionale ha stabilito che è legittima, invece, l'istituzione da parte dello Stato dell'Autorità portuale dello Stretto di Messina: la sua esistenza non comporta problemi di leale collaborazione con le Regioni.

Tra le reazioni alla sentenza, quella della Cisl di Messina: «Si apra una nuova fase, di programmazione e rilancio». La decisione della Corte Costituzionale di confermare la legittimità dell’Autorità dello Stretto, per la Cisl Messina, deve essere il mattone su cui costruire un sistema utile al rilancio economico e sociale di tutto il territorio dell’area dello Stretto.

«Messina si attende molto adesso – sottolinea il segretario generale della Cisl Messina, Antonino Alibrandi – il presidente Mega, che si è dimostrato persona disponibile al dialogo e alla collaborazione e che merita fiducia, dia adesso l’accelerata necessaria a tutti quei progetti che l’Autorità può portare avanti, attraverso il confronto propositivo con tutti i portatori di interessi. Come Cisl siamo pronti a sederci ai tavoli di confronto con grande spirito di collaborazione, nell’interesse della città e dei messinesi».

 

 

 

10/10/2020 22:00:00 - Pubblicato da Telepatti.it
Area administrator  -  ActiveNet. Copyright © 2009-2020 Kadath Informatica  - Tutti i diritti riservati