Messina, la FP CISL contro sindaco De Luca: i vigili neoassunti non sono 'fancazzisti'

Mondo sindacale della funzione pubblica in ebollizione a Messina in difesa dei vigili urbani offesi dal sindaco Cateno De Luca come 'fancazzisti'.

A prendere posizione anche la Fp Cisl che afferma come i neoagenti siano stati comandati sulla strada senza grande preparazione e spesso adibiti a servizi diversi, come supportare la Messina Servizi, distogliendoli dai servizi propri della Polizia Municipale. Inoltre, non sono stati adeguatamente attrezzati, ma dotati solo della pettorina, della paletta di servizio e del cappellino e qualcuno, per mero amor proprio, ha completato l’abbigliamento di servizio a proprie spese.

Nella nota diramata alla stampa il sindacato invita quindi il sindaco ad abbandonare atteggiamenti populistici che colpiscono facilmente l'opinione pubblica.  «È troppo semplice prendersela con il lavoratore pubblico ed ancora di più con questi ragazzi appena assunti che hanno bisogno di tempo ed esperienza per modulare al meglio le loro grandi potenzialità».

La Cisl Fp richiede invece che il sindaco «si attivi per dotarli con immediatezza di tutti gli strumenti necessari, predisponga tutti gli atti necessari per l’attribuzione della qualifica di pubblica sicurezza e richieda con forza al Dirigente del Corpo di supportare adeguatamente questo personale neoassunto scegliendo, con la dirigenza propria del 'buon padre di famiglia', i servizi e l'affiancamento più adeguati».

La Cisl Funzione Pubblica stigmatizza con forza l'esposizione mediatica negativa che il sindaco della città dovrebbe combattere instillando quel senso di appartenenza sia all'amministrazione che a chi, con spirito di sacrificio e dedizione (per massima parte), fa funzionare la complessa macchina comunale.

05/10/2020 17:55:00 - Pubblicato da Telepatti.it
Area administrator  -  ActiveNet. Copyright © 2009-2020 Kadath Informatica  - Tutti i diritti riservati