Gioiosa Marea, il sindaco ringrazia l'operato dei volontari impegnati a migliorare la vivibilità del territorio

Volontari all'opera nel territorio di Gioiosa Marea, tra centro urbano e contrade, hanno dato un fattivo contributo jn termini di pulizia, manutenzione e miglioramento del decoro urbano. 

Nella contrada di Santo Stefano un gruppo di cittadini  (Basilio Lembo, Stefano Lembo, Franco Maraffa, Pippo Natoli, Enzo Ridinò, Tindaro Ridinò, Antonino Spanò e Salvatore Spanò) hanno ripulito la piazzetta della contrada, tradizionale luogo di incontro e di socializzazione.

Il sentiero naturalistico che conduce a Capo Calavà, un percorso di grande fascino e straordinaria bellezza  è stato ripulito dal duo di volonterosi Osvaldo e Mimmo Zodda.

Altri volontari, Natalino Busacca, Nicola Albis e Vincenzo Lupica, hanno donato e installato due vasi artistici che decorano la piazzola “Scrusciu du mari” e che servono anche come raccoglitori di cicce di sigaretta: un invito a quanti vanno ad ammirare un panorama mozzafiato a non sporcare l’area.

Infine a San Giorgio, nell’ambito di una iniziativa di edilizia solidale che verrà approfondita più avanti, un tratto del muretto del lungomare è stato dipinto e decorato da Roberto Cicirello, Enzo Franco, Nicola Pelleriti, Melo Pipitó, Luca Salmeri e con il supporto del Centro Edile Meridionale s.r.l.

Tanta operosità e cittadinanza attiva non poteva non essere notata dal Sindaco Giusi La Galia che ha voluto ringraziare tutti i volontari che, “mostrando grande spirito di comunità e di partecipazione, hanno donato il loro tempo a tutta Gioiosa Marea. Sono stati esempi concreti di cittadinanza attiva, gesti che ci rendono orgogliosi di essere gioiosani: queste persone hanno collaborato attivamente per migliorare il decoro urbano, la qualità della vita e per valorizzare splendidi scorci del nostro territorio. A loro va il ringraziamento da parte dell’intera comunità: Gioiosa Marea appartiene a tutti e da questi volontari è giunto un messaggio di grande amore e di rispetto per quello che autenticamente è bene comune”.

03/07/2022 - Pubblicato da Telepatti.it
Area administrator  -  ActiveNet. Copyright © 2009-2022 Kadath Informatica  - Tutti i diritti riservati