Trani, la casa editrice Ad Maiora dona alle scuole elementari del territorio libri sul bullismo

A Trani venerdi 30 apirle si è svolta una iniziativa benefica e culturale della casa editrice Ad Maiora indirizzata ai lettori più piccoli: il presidente ha pensato di donare dei libri sul tema del bullismo e del cyberbullismo agli alunni delle quarte e delle quinte elementari di tre scuole di Trani e Barletta.
Obiettivo: educare i bambini alla navigazione in rete consapevole grazie alla lettura e alla comprensione del rapporto benefici-pericoli di internet. E certo l'anno terribile che stiamo vivendo è stato molto pesante anche per i più piccoli, costretti a casa, lontani dagli amici, e magari spesso collegati a dispositivi connessi al web, con tutte le insidie che ne possono derivare.

“La cultura deve essere il nostro pane quotidiano in un momento in cui cibo e istruzione vengono messi a dura prova dalla pandemia mondiale - ha spiegato il patron di Ad Maiora Giuseppe Pierro. La gente non può acquistare beni di prima necessità e a farne le spese è anche la formazione. Le ultime notizie balzate agli onori della cronaca nazionale circa Tik Tok, i leoni da tastiera che vessano ragazzi più timidi e indifesi e la prepotenza dei più arroganti, devono essere portati alla luce e analizzati anche in classe per poterlo sconfiggere, e crediamo che
con i nostri testi possiamo dare una mano al lavoro encomiabile degli insegnanti”. La donazione alla scuola vuole essere un momento di riflessione importante per guardare al futuro con fiducia, regalando un messaggio profondo e non dimenticando mai l’importanza della lettura.

Durante la presentazione, moderata dalla giornalista del Tg Norba Francesca Rodolfo, sono intervenuti l’editore di Ad Maiora Giuseppe Pierro, Giuseppina Tota, dirigente scolastico del secondo circolo didattico Mons. Petronelli di Trani, Gabriella Catacchio, dirigente scolastico dell’ist. comprensivo Pietro Mennea di Barletta e Concetta Corvasce, dirigente scolastico dell’ist. comprensivo M. D’Azeglio - G. De Nittis di Barletta. In collegamento da Roma Madeleine Hakizimana autrice del
libro “Kenny Lou e i 3 portali magici”, che sarà donato ai lettori più piccoli perché, per dirla con lo psicologo statunitense Jerome Bruner, “Un bimbo che legge, sarà un
uomo che pensa”.

Il libro. “Kenny Lou e i portali magici”, è un'opera per fanciulli scritto da Madaleine Hakizimana ed illustrata da Elena Favaro; si tratta di un racconto completamente in rima finemente illustrato, che tratta di bullismo tra i bimbi. Questo bambino vittima dell’impertinenza e arroganza dei suoi coetanei, con l’aiuto di personaggi fantastici dovrà risolvere degli enigmi che si celano nei mondi raggiungibili attraverso portali magici, a fine avventura si scoprirà se riuscirà a cambiare chi lo bullizza facendolo diventare migliore. L'autrice, nata a Padova nel 1983, è di padre burundese e madre italiana, appassionata di racconti romantici e drammatici, personalità creativa, senza censure, la scrittura rappresenta il suo rifugio, in cui tolti vincoli e obblighi si può essere se stessi. Ha pubblicato 'Mi manchi Tan', edito da Book Sprint.

Nelle foto: in alto, a destra la moderatrice dell'incontro Francesca Rodolfo, in basso a sinistra un momento dell'incontro, in basso a destra l'autrice del libro Madaleine Hakizimana.

 

 

04/05/2021 - Pubblicato da Telepatti.it
Area administrator  -  ActiveNet. Copyright © 2009-2021 Kadath Informatica  - Tutti i diritti riservati