Torregrotta (ME), calda domenica di sport con 150 atleti in corsa sul lungomare per ricordare Cristina Calleri

150 atleti hanno preso parte al “5° Memorial Cristina Calleri” svoltosi a Torregrotta, nel messinese, e valido come quindicesima prova della “Messina Run Cup” FIDAL. Una bella mattina assolata di fine settembre, figlia dell'anticiclone africano che si è insediato fin alle nostre latitudini, ha fatto da sfondo ad un percorso pianeggiante, di 2,4 km, ripetuto tre volte, più un anello iniziale di 800 metri per un totale di 8 km.

La manifestazione di corsa su strada, ben organizzata dalla Meeting Sporting Club Runner con il patrocinio del Comune di Torregrotta è stata vinta da Zouhir Sahran (Duilia Barcellona) e Nadiya Sukharyna della Torre Bianca Messina.

Ma oltre alla valenza sportiva, un aspetto da non sottovalutare è stato quello sociale che gli organizzatori hanno voluto evidenziare volendo rinnovare il ricordo della piccola Cristina, accendendo una raccolta fondi in favore dell’associazione “Bucaneve”, che aiuta le famiglie dei bambini ricoverati nel reparto di terapia intensiva pediatrica e neonatale del Policlinico “Gaetano Martino”.

La gara, svoltasi sul lungomare di Scala Torregrotta, è stata preceduta da una partecipata camminata ad andatura libera di 2,5 km, dalle categorie giovanili, che hanno visto esultare: Alessio Antonazzo, Beatrice De Leo, entrambi dell’Indomita Torregrotta, Gabriele Fabio (Podistica Capo d’Orlando), Chiara Pino (Atletica Villafranca), Manuel Molica e Martina Fabio, tutti e due della Podistica Capo d’Orlando, tra gli Esordienti, i Ragazzi Sebastiano Coglitore (Polisportiva Europa) e Gaia De Leo (Indomita), i Cadetti Kevin Giorgianni (Atletica Villafranca) e Marta Spanò (Tyndaris) e gli Allievi/e Rosario Shari Rapisarda (Indomita) e Alice Cundari della Torre Bianca.

La gara: Sahran (Duilia Barcellona), ormai habituè della vittoria, si è aggiudicato l’appassionante duello con Natale Grosso (Podistica Messina), imponendosi in 26’58”. Terzo Davide Currò (Atletica Villafranca), che ha preceduto: Sebastiano Ragonese (Universitas Palermo), Giuseppe Trimarchi (Atletica Villafranca), Davide Cucinotta, Massimo La Sala e Carmelo Galeano, tris di atleti della Podistica Messina.

Tra le donne, la Sukharyna (Torre Bianca Messina), autentica cannibale, ha allungato subito sulle rivali, tagliando il traguardo dopo 32’22”. Il vero interesse, considerato il passo da professionista dell'ucraina naturalizzata messinese, ormai è da trovare nella lotta per la piazza d’onore: sul secondo gradino del podio  è salita Clementina Picciolo (Polisportiva Monfortese), davanti a Francesca Colafati (Fidippide). Quarta Maria Pistone (Forte Gonzaga), quinta Carolyn Berger (Meeting Sporting Club) e sesta Carmela Bivona dell’Albatros 2.0. Ricca, infine, la premiazione, che si è svolta a pochi metri dalla spiaggia.

 

30/09/2019 - Pubblicato da Telepatti.it
Area administrator  -  ActiveNet. Copyright © 2009-2019 Kadath Informatica  - Tutti i diritti riservati