Volley, nuova squadra per Valeria Caracuta: giocherā in Sicilia, ad Aragona (Agrigento)

La brava pallavolista Valeria Caracuta approda in Sicilia e nel prossimo campionato indosserà la maglia della Seap Dalli Cardillo di Aragona, piccolo centro della provincia di Agrigento, al centro di una campagna di rafforzamento veramente importante. La Caracuta ne diventerà la sua regista, sciogliendo a favore della società club biancoazzurra, che disputa la serie B1, la riserva sulla sua nuova destinazione, contesa da diversi club. Importante il ruolo del coach Massimo Dagioni, che l'aveva allenata ai tempi di Busto Arsizio, qualche anno fa. Il parquet di casa sarà quello del palasport 'Nicosia' di Agrigento, rinnovato di recente.

Valeria Caracuta aveva concluso il campionato polacco, interrotto dall'emergenza sanitaria, con LKS Commercecon Lodz, dove era approdata in corso di anno, attratta anche dalla Champions League, e proveniente dal Millennium Brescia in serie A1.

Questa la dichiarazione agli organi di stampa della giocatrice: “La mia scelta di Aragona parte dall’entusiasmo e la carica con cui il presidente Nino Di Giacomo ed il coach Massimo Dagioni (con cui avevo già lavorato a Busto Arsizio) mi hanno presentato il progetto. Mi è sembrato sin da subito un ambiente ambizioso con delle basi valide per arrivare molto in alto e raggiungere importanti obiettivi. I presupposti ci sono e sono contenta di accettare questa “sfida” e mettere a disposizione delle mie nuove compagne e della società la mia esperienza. Pur non conoscendo molto la categoria questo non mi spaventa, anzi…è un stimolo in più per mettermi in gioco. Sono sempre stata una persona ambiziosa e so che per arrivare in alto servono sacrificio e umiltà, queste parole saranno il mio motto dal primo allenamento in cui entrerò in palestra. E ovviamente farò di tutto per trasmetterlo. Mi aspetta un campionato di B1 agguerrito e di alto livello, sarà una battaglia ogni partita e noi dovremmo essere pronti a questo. La nostra squadra ha già uno staff importante e sarà allestita da giocatrici di altissimo livello, ma questo non basterà, sono sicura che quello che farà la differenza a campionato in corso sarà il gruppo. Per questo ci sarà da lavorare tanto, servirà a raggiungere quel livello di gioco di squadra che ci permetterà di affrontare eventuali difficoltà e raggiungere quell’ importante traguardo che tutti vogliamo. Per quanto mi riguarda posso dire che sono molto carica e motivata e darò il massimo ogni allenamento e partita, palla dopo palla. So che Aragona è una piazza calda, con tanto tifo e seguito, e noi ne faremo di questo la nostra arma in più”.

Valeria Caracuta, palleggiatrice di assoluto valore e grande esperienza, è nata nel 1987 a San Pietro Vernotico in provincia di Brindisi ed è alta 173 centimetri. Vanta numerose stagioni tra serie A1 e A2.

Cresciuta sportivamente nell'Ugento, la Caracuta è stata protagonista di una splendida carriera che l'ha portata fino in nazionale, con la quale ha anche vinto la medaglia d'oro ai Giochi del Mediterraneo a Mersin, in Algeria, nel 2013; nel suo palmares anche due scudetti vinti col Busto Arsizio (2011-12) e col River Piacenza (2013-14)

Anche Valeria, come la sua collega Alice Barbagallo, ha dovuto affrontare ai tempi delle quarantene da coronavirus un viaggio di ritorno a casa molto avventuroso.

30/07/2020 - Pubblicato da Telepatti.it
Area administrator  -  ActiveNet. Copyright © 2009-2020 Kadath Informatica  - Tutti i diritti riservati