Milazzo, il sindaco Midili emana ordinanze a raffica per evitare la zona rossa

STRADE DEL CENTRO CHIUSE. A Milazzo il Sindaco Pippo Midili si è fatto parte attiva con diverse iniziative per arginare il Covid.

Con una ordinanza diramata nella sera di domenica 10 gennaio si dispone che dalle 17 alle 5 saranno “ off limits” le strade e piazze del centro dove i cittadini milazzesi e non amano di più intrattenersi:

Piano Baele, piazza Caio Duilio, via Giacomo Medici, marina Garibaldi (da via Crispi sino alla chiesa di Santa Maria Maggiore), via Cristoforo Colombo, via Cumbo Borgia, piazza Duomo, piazza Roma, piazza San Papino, via Umberto I, via Domenico Piraino, piazza Perdichizzi, piazza Peppino Impastato, via Ciantro (campi di basket e vicinanza strutture sportive).

In queste zone è comunque concesso il transito veicolare per accedere agli esercizi commerciali o per lo svolgimento di attività imprenditoriali e professionali, o ancora, ovviamente, per raggiungere la propria abitazione). Insomma senza motivo la presenza del cittadino, giovane o anziano che sia, sarà ingiustificata e quindi soggetta a sanzione variabile tra i 400 ed i mille euro. Al riguardo lo stesso sindaco ha annunciato che chiederà al prefetto di intensificare al massimo i controlli da parte delle forze dell’ordine.

Per quel che concerne i negozi, per i quali si era paventato questa mattina, nel corso di una riunione tenutasi a palazzo dell’Aquila con alcuni commercianti, una chiusura alle 18,30, è stato deciso di concedere invece l’orario continuato “onde garantire una più adeguata regolamentazione, evitando possibili assembramenti, per l’accesso durante il periodo dei saldi stagionali”.
Il provvedimento sarà in vigore da domani sino al 24 gennaio.

TAMPONI SU TUTTI I DIPENDENTI COMUNALI. E' notizia di lunedi 11 che il sindaco ha disposto l'effettuazione di tamponi a tappeto su tutti i dipendenti comunali che non sono in smart working. Il sindaco Pippo Midili d’intesa col coordinatore della centrale operativa dell’Usca, Gianfranco Nastasi ha concordato l’esecuzione del cosiddetto “Test rapido con tampone” finalizzato a verificare la positività o meno al Covid-19, che si terrà nella giornata di mercoledì 13 gennaio presso l’aula consiliare.
L’obiettivo è assicurare l’erogazione dei servizi municipali tenendo conto delle esigenze della salute pubblica (e di quella del personale).

SOSPESO IL MERCATO SETTIMANALE. Nella tempesta del coronavirus a farne le spese sono anche i commercianti ambulanti che danno vita al mercato settimanale di merci varie del giovedi. La chiusura del mercato è stata dettata proprio dall’impossibilità di assicurare i dovuti controlli per carenza di personale, visto che i pochi vigili urbani in servizio sono costantemente impiegati per far rispettare l’ordinanza sindacale di divieto di assembramento nelle piazze e nel centro cittadino, ogni giorno a partire dalle 17. Anzi, il sindaco milazzese ha chiesto al Prefetto una riunione urgente del Comitato dell’Ordine e della sicurezza pubblica.
“L’obiettivo – afferma il primo cittadino – è quello di poter definire un piano generale di interventi articolati da parte di tutte le Forze di Polizia, volto a impedire assembramenti ed attività che incentivano una mobilità non legata alle esigenze essenziali'.

12/01/2021 19:00:00 - Pubblicato da Telepatti.it
Area administrator  -  ActiveNet. Copyright © 2009-2021 Kadath Informatica  - Tutti i diritti riservati