Siderurgia, ArcelorMittal vuole tagliare 5mila posti di lavoro a Taranto

La vertenza ArcelorMittal oggi ha trovato nel faccia a faccia con il Governo il vero nocciolo della questione. Il problema non è lo 'scudo penale' ma la insostenibilità produttiva dello stabilimento di Taranto

Al termine del Consiglio dei Ministri successivo all'incontro con i vertici dell'impresa siderurgica franco-indiana, il premier Giuseppe Conte ha così dichiarato alla stampa:

'Riteniamo quel polo industriale di interesse strategico per il Paese- Per il governo rilanciare l'Ilva e Taranto è una priorità'.

'Il governo - spiega - ha manifestato la disponibilità a reintrodurre lo scudo penale, ma à emerso che non è questa la causa del recesso- L'Azienda franco-indiana ritiene che gli attuali livelli di produzione non compensino le perdite. E' dunque un problema industriale. ArcelorMittal ha prospettato un esubero di 5.000 persone'.

'Per noi è inaccettabile. Non lasceremo soli gli operai', assicura. 'E' scattato un allarme rosso, siamo disponibili a negoziare 24 ore su 24'  (Fonte: Rai Televideo)

06/11/2019 23:40:00 - Pubblicato da Telepatti.it
Area administrator  -  ActiveNet. Copyright © 2009-2019 Kadath Informatica  - Tutti i diritti riservati