Palermo, omicidio nella notte alla Vucciria

Omicidio nella notte a Palermo, in via dei Cassari, a pochi metri dall’antico mercato storico della Vucciria: una zona che di notte si trasforma in teatro della movida.

La vittima, Emanuele Burgio di 25 anni, sarebbe stata raggiunta da almeno tre colpi d’arma da fuoco nella strada che conduce a piazza Garaffello. Il giovane, figlio di Filippo, condannato per mafia, è stato trasportato al Policlinico di Palermo, ma è deceduto al pronto soccorso.

Alla notizia della morte, urla e lacrime da parte dei numerosi amici e familiari che nel frattempo si erano radunati davanti al pronto soccorso. Sull’omicidio indagano gli agenti della squadra mobile.

Investigatori della squadra mobile di Palermo al lavoro per ricostruire la dinamica dell’omicidio di Emanuele Burgio, il 25enne ucciso a colpi d’arma da fuoco nella notte alla Vucciria. Dopo aver ascoltato alcuni parenti della vittima, gli agenti stanno passando al setaccio le immagini delle telecamere di videosorveglianza della zona di via dei Cassari, teatro dell’omicidio.

In queste ore gli agenti della Mobile stanno cercando di capire se la morte di Burgio sia legata a una lite finita nel sangue o se si sia trattato di un omicidio premeditato.

Il sindaco Leoluca Orlando, in una nota diffusa alla stampa, ha dichiarato: 'Un inaccettabile atto di violenza in città. L'omicidio in Vucciria ci ricorda che non dobbiamo mai abbassare la guardia contro ogni forma di violenza. Esprimo un sentito ringraziamento alle forze dell'ordine e alla magistratura per l'intenso lavoro che stanno svolgendo in queste ore per fare luce sul delitto'.

Fonte: Agenzia DiRE www.dire.it

31/05/2021 - Pubblicato da Telepatti.it
Area administrator  -  ActiveNet. Copyright © 2009-2021 Kadath Informatica  - Tutti i diritti riservati