Messina, è deceduto al Policlinico il maestro di arti marziali Salvatore Formica. Si era sentito male in autostrada

E' morto al Policlinico di Messina dove era stato ricoverato l'uomo soccorso dai Vigili del fuoco in autostrada domenica scorsa, a Capo Calavà, dove durante la guida si era sentito male.
 
Si tratta di Salvatore Formica, 41enne originario di Patti ma residente a Capo d'Orlando, micologo, noto per il suo appassionato impegno sportivo nelle arti marziali, di cui era maestro. Per sua volontà espressa in vita, saranno donati gli organi. Il feretro è stato trasportato nella chiesa di S. Caterina, a Patti Marina, per i funerali, mentre la tumulazione avverrà al cimitero di Capo d'Orlando.
 
Saverio Longo, presidente della FIGMMA, la federazione di arti marziali a cui era tesserato Salvatore Formica, ricordando l'impegno sportivo, come atleta e come dirigente, ma soprattutto per la sua carica umana, ha comunicato che fosse un atto doveroso da parte sua attribuire la Cintura Nera di MMA “ad honorem” a Salvo, per l’ottimo lavoro svolto in Sicilia per la promozione delle discipline federali.
 
 
Alla famiglia la redazione di Telepatti porge sentite condoglianze.

10/03/2021 22:00:00 - Pubblicato da Telepatti.it
Area administrator  -  ActiveNet. Copyright © 2009-2021 Kadath Informatica  - Tutti i diritti riservati