Palermo, nel Trentennale della morte intitolata a Sciascia Biblioteca Casa Professa

Alla vigilia del trentesimo anniversario della scomparsa di Leonardo Sciascia, avvenuta a Palermo il 20 novembre del 1989, il ricordo del sindaco Leoluca Orlando.   

“La Città di Palermo – dichiara Orlando - ricorda il trentennale della scomparsa di Leonardo Sciascia intitolando al suo nome la storica Biblioteca Comunale nel Complesso monumentale di Casa Professa'. (Determinazione Sindacale n. 201/DS del 31/10/2019, n.d.r.) 

'Ricordare Leonardo Sciascia – prosegue il sindaco - è ricordare un protagonista della migliore lingua italiana ed un “eretico” quale conferma di esigenza di libertà.  Sciascia è stato nel secondo dopoguerra la lingua italiana insieme con Italo Calvino e Pier Paolo Pasolini: le rispettive “eresie” hanno caratterizzato in forme diverse i tre grandi intellettuali sovente protagonisti di rapporti dialettici e apertamente conflittuali. 

Resta nella Storia del nostro paese - al di là di numerosissime polemiche e aspri dissensi - l'anelito alla libertà e la denuncia di contesti che alimentavano una mafia non semplice crimine ma vero e proprio sistema di potere criminale culturale, politico, affaristico e anche religioso. Una mafia che in quegli ormai lontani non solo era ieri come oggi presente ma che in quegli anni aveva il volto delle istituzioni e governava la Città di Palermo”. 

La cerimonia di intitolazione della Biblioteca è stata posticipata al prossimo 8 gennaio, data di nascita dello scrittore di Racalmuto.

 

 

 

19/11/2019 - Pubblicato da Telepatti.it
Area administrator  -  ActiveNet. Copyright © 2009-2020 Kadath Informatica  - Tutti i diritti riservati