Taranto, presentazione del 'Divittofono (Lithos di Puglia)'

Giorno 15 giugno alle ore 18.00 presso una sala del negozio Francesco Basile Strumenti Musicali, in Via Matteotti 14 a Taranto, si terrà l'evento 'Memoria del suono della Terra'.Il Maestro Donato Divittorio, musicista e scultore, presenterà uno strumento unico al mondo, il 'Divittofono', da lui creato con elementi estratti da pietre del Giurassico inferiore. Il Divittofono, conosciuto anche come 'Lithos di Puglia', è uno strumento formato da pietre di origine sedimentaria di 41 diverse tipologie accuratamente scelte in tutta la Puglia, dal Gargano al Salento.

Nelle sue mani virtuose di flautista-scultore, la fredda pietra si anima e trasmette sonorità inimmaginabili. E' un nuovo e inusuale strumento musicale in pietra, capace di emettere suoni magici, ottenuto con pietre arcaiche levigate e colorate. Grazie all’attento lavoro di musicista ha potuto scegliere le pietre con suoni armonici quasi precisi, e “foggiate” pazientemente millimetro per millimetro per ottenere la nota fondamentale ed i vari suoni armonici percepibili dall’orecchio umano.

Alla presentazione dello strumento parteciperà anche il soprano Nadia Divittorio, di ritorno a Taranto dopo alcuni anni e ricordata per la partecipazione nel capoluogo ionico ad interessanti eventi musicali come l'Omaggio a Nino Rota nel Centenario della nascita, un Omaggio a Puccini, uno a Debussy, e due concerti di Amicizia con il Giappone.

Introdurrà e coordinerà l'incontro artistico il un un giovane talento del concertismo, il M° Vincenzo Lentini, pianista e insegnante.

Per l'occasione, del maestro Donato Divittorio saranno anche esposte nella storica casa musicale di Francesco Basile alcune tra le  sue più significative creazioni litiche.

Organizzatore dell'evento è Claudio Taranto, non nuovo ad operazioni culturali di questo tipo.

I curriculum artistici dei protagonisti dell'evento.

Donato Divittorio nato a Rutigliano (Ba), è artista multimediale.

Ha compiuto i suoi studi musicali presso il Conservatorio 'N.Piccinni' di Bari diplomandosi nel 1969 con il massimo dei voti. Precedentemente ha ottenuto la 'medaglia d'argento' alla rassegna Internazionale di Loreto, partecipando in qualità di solista al concerto per flauto ed orchestra in re magg. di Antonio Vivaldi (direttore Gabriele Ferro) trasmesso in diretta per RAI 2. A soli 25 anni ricopriva il ruolo di 1° flauto solista dell'Orch. Sinfonica di Bari, e del Teatro Petruzzelli, titolare della cattedra al Conservatorio 'T.Schipa' di Lecce e successivamente al Conservatorio di Bari. Nel 1979 è stato insignito della targa A.I.C.S (Associazione Italiana Cultura e Spettacolo) insieme al M° Nino Rota. Ha suonato sotto la direzione di grandi direttori quali Delman, Fistulari, Redel, Bruch, Rota, Ferro, Leibowitz, Ziino, Sanderlick etc. riscuotendo vivo apprezzamento per le sue qualità di virtuoso e di musicista.

Membro di giurie di concorsi di flauto affiancato da Maestri di fama Internazionale; Larrieu, Kessick Danesin, Zecchi, Preston Fukushima, Blau, Cooper. Nel 1992 è stato nominato dal Ministero della P.I. Presidente della prima commissione del Concorso a Cattedra per l'insegnamento del flauto nei Conservatori tenutosi a Verona.

Ha tenuto per ben sei anni consecutivi corsi di formazione Post Diploma di flauto presso il Conservatorio di Bari avendo allievi provenienti da ogni parte d' Italia. Dalla sua scuola si sono formati vari flautisti in carriera e docenti in vari Conservatori italiani. Nel 1987 a Torino gli viene conferita l'Onorificenza di 'Cavaliere di Cipro'.

Come autodidatta opera soprattutto nella scultura su pietra componendo originali creazioni. Nel 1999 viene invitato a partecipare con una sua Opera alla 1° Mostra Biennale Internazionale di Arte Contemporanea presso la sala dei Templari (Molfetta) riscuotendo notevole successo e ricevendo premi per le sue opere scultoree. Nel 2006 lascia l'insegnamento per dedicarsi a manifestazioni 'Artistico -Culturali' compreso il settore 'Giardino'.

Nel 2016 ha inventato e costruito lo strumento musicale denominato 'DIVITTOFONO' (Lithos di Puglia), ha composto due brani musicali 'Mistico' in Mi bemolle minore per Lithos e tubi sonori, 'Invocazione' per Lithos e voce di soprano (dedicato alla figlia Nadia soprano). Il Lithos viene presentato in anteprima mondiale il 10 Dicembre 2016 presso la Casa delle Culture a Mola di Bari. Il m° Divittorio espone le sue opere in importanti sedi Istituzionali quali: 'Archivio di Stato', 'Prometeo Festival', nello studio del M° Anna Maria Di Terlizzi, per i 'Mercoledì di Noi che L'Arte Bari -Milano', 'Cittadella della Scienza', 'Conservatorio di Musica N. Piccinni', 'Biblioteca Nazionale Bari', 'Museo Civico Archeologico' di Apricena, 'Museo Archeologico' di Rutigliano e altre istituzioni. Dal 2017 è socio Onorario dell'Associazione di 'Noi che l'Arte Bari-Milano'.

Nadia Divittorio, Soprano, figlia d'arte, inizia gli studi musicali sotto la guida del padre, Donato, titolare di cattedra al Conservatorio Piccinni di Bari, diplomandosi poi in canto lirico col massimo dei voti al Conservatorio Nino Rota di Monopoli. E' vincitrice assoluta di diversi concorsi. Ha cantato in cinque rappresentazioni di Suor Angelica, Madama Butterfly e partecipa all'ultima stagione lirica organizzata nella città di Taranto nella recita della Cavalleria Rusticana. Nel 2010 partecipa ai Carmina Burana, al Teatro Petruzzelli, sotto la direzione dal M° Reich, e al Requiem di Mozart, in tournée con l'Orchestra della Magna Grecia, sotto la direzione del M° Bachalov. Ha partecipato il 18 maggio 2011 a tenere un recital nell'auditorium Puccini di Torre del Lago (Lucca). Nello stesso anno partecipa a Taranto a due eventi celebrativi sul centenario della Fanciulla del West di Puccini e su quello dedicato a Nino Rota. Nel 2012 è stata impegnata al Petruzzelli con la produzione della Carmen, diretta dal M° Maazel, e a Taranto in un omaggio a Claude Debussy nel 150° dalla nascita. Nel 2014, a Bari, nella Chiesa di Santa Teresa di Maschi, partecipa alla rassegna d'arte 'Women in Art'e partecipa come solista alla rassegna 'Notti Sacre d'Arte', sin dal 2014, esibendosi sulle scenografie della VideoArt del M°Miguel Gomez. è membro del trio 'Lithos' come voce solista. è chiamata di sovente come Ospite d'onore in manifestazioni musicali - culturali. Svolge una intensa attività concertistica.

Vincenzo Lentini, pianista, ha conseguito la laurea specialistica nel 2018 presso la Scuola di Musica di Fiesole sotto la guida del M° Pietro De Maria. Precedentemente si è laureato col massimo dei voti e lode in discipline musicali presso il Conservatorio 'Tito Schipa' di Lecce sotto la guida del M° Pierluigi Camicia e aveva conseguito il diploma in pianoforte principale nel 2013 col massimo dei voti, lode e menzione d’onore presso l'Istituto d'alta formazione musicale ''Giovanni Paisiello'' di Taranto, seguito dal M° Giusy Francavilla.

Nello stesso anno vince il premio 'Laureati meritevoli' con borsa di studio e concerto indetto dal Rotary Club di Taranto. Ha preso parte a diversi corsi di perfezionamento con i maestri Bruno Canino, Roberto Cappello, Pierluigi Camicia e Paolo Cuccaro.

Attualmente è docente presso l'Istituto Comprensivo Dante Alighieri di Taranto.

Ha partecipato a diverse rassegne, festival e concerti; ricordiamo tra i vari, la partecipazione al 'Concerto di amcizia con il Giappone' a Taranto nel 2013,  'Cortili aperti' a Lecce nel 2014, i concerti Young degli Amici della Musica di Taranto e a S. Giorgio Jonico, la 'Notte bianca paisielliana' sempre a Taranto, a Riano, Anguillara Sabazia nel 2014, a Bologna al S. Giacomo Festival nel 2015. Ha preso parte nel 2014 al Grumo Festival, e nel 2015 è stato in tournée negli Stati Uniti d'America.

Tra i concorsi a cui ha partecipato, si è classificato al 3° posto al concorso Internazionale 'Città di Barletta' (2012), 3° posto al concorso Internazionale 'Mendelssohn Cup' (Taurisano, 2013), 3° posto al concorso Internazionale 'Provincia Regionale di Palermo' (2013), 1° posto al concorso internazionale Rosa Ponselle (Matera 2015), 2° posto al concorso internazionale 'Dino Lupatti' (Roma, 2015).

12/06/2019 - Pubblicato da Telepatti.it
Area administrator  -  ActiveNet. Copyright © 2009-2019 Kadath Informatica  - Tutti i diritti riservati