Messina: il sindaco chiude le strutture sportive, la reazione del Coni

Ha destato sorpresa nell'ambiente sportivo di Messina l’improvvisa chiusura di buona parte degli impianti sportivi della città, a cominciare dalle palestre e dai palazzetti dello sport, sollevando una generale giustificata preoccupazione. 
E' successo che il sindaco di Messina ha deciso di cambiare le serrature! E nelle strutture oramai da giorni era ripresa l’attività sportiva dopo la pausa estiva. La mossa ha colto di sorpresa tutte le società, le federazioni e lo stesso CONI Provinciale, non informati in via ufficiale della decisione dell’Amministrazione di volere rivedere la metodologia di gestione degli impianti adottata negli ultimi anni.
Ad oggi l’attività di molti sodalizi e di centinaia di sportivi è congelata in attesa che le strutture, dopo le verifiche vengano riaperte. 
In una riunione, fra i rappresentanti delle federazioni e delle società sportive, che si è tenuta questo pomeriggio nella sede del Coni è emersa l’apprensione per questo stop inatteso ma anche la proposta, in vista della pubblicazione degli annunciati bandi per la gestione degli impianti e di una riapertura che il Coni provinciale e le federazioni auspicano prossima, di un momento di confronto con l’Amministrazione per poter condividere alcune scelte strategiche sull’impiantistica che avranno però ripercussioni significative sulle società , sugli atleti e il loro diritto allo sport.

Il Coni di Messina richiede un incontro urgente tra il Sindaco e l’intero mondo sportivo messinese, per aprire un tavolo di confronto.

06/09/2018 - Pubblicato da Telepatti.it
Area administrator  -  ActiveNet. Copyright © 2009-2019 Kadath Informatica  - Tutti i diritti riservati