Palermo, è polemica sulla sicurezza dei ponti tra Orlando e Movimento 5 Stelle

A Palermo è polemica politica sulla sicurezza del ponte Corleone tra il Movimento 5 Stelle e l'amministrazione retta da Leoluca Orlando.

I penstastellati hanno denunciato lo stato di pericolosità dell'opera. 'Al fine di tutelare la pubblica incolumità ed escludere l'esistenza di un pericolo attuale e concreto', il Movimento 5 Stelle di Palermo, con il gruppo consiliare e i parlamentari nazionali e regionali eletti nel territorio, ha inoltrato questa mattina una segnalazione indirizzata al comando provinciale vigili del fuoco di Palermo, al dipartimento regionale protezione civile e all'ufficio del genio civile di Palermo. Nella missiva viene chiesto 'una attenta e urgente verifica, indispensabile e improcrastinabile, del ponte Oreto, una delle principali arterie viarie cittadine, attraversata quotidianamente da flussi ingenti in entrata e in uscita di traffico veicolare, anche pesante'.

L'amministrazione comunale di Palermo ha ribattutto prontamente. 'Nei prossimi giorni, in occasione della pubblicazione di importanti gare d'appalto, cui si è lavorato negli ultimi mesi -dichiarano il Sindaco, Leoluca Orlando e l'Assessore alla Rigenerazione Urbanistica e Urbana, Emilio Arcuri - terremo una conferenza stampa per ricordare e descrivere quanto fatto dal 2013 ad oggi, in termini di ricerca fondi, progettazione ed esecuzione, materiale di lavori per la sicurezza.   A dimostrazione del fatto che le parole di oggi hanno come unico obiettivo la sterile polemica, sta il fatto che si torna ancora a parlare con toni catastrofisti del ponte Corleone, dimenticando che proprio su quel ponte sono già stati eseguiti pochi giorni fa i primi interventi relativi alla sicurezza e che altri sono già finanziati e programmati'.    'Dopo i fatti di Genova - commentano  Orlando ed Arcuri - ci saremmo aspettati che gli atti di sciacallaggio in chiave elettorale sul tema della sicurezza dei ponti da parte del Movimento 5 Stelle avessero finalmente fine. Dobbiamo purtroppo ricrederci, registrando che da parte di costoro non vi è traccia di alcuna dignità, né capacità di rispettoso silenzio e assunzione di responsabilità politica per i propri sciagurati comportamenti e le proprie sciagurate dichiarazioni'.

16/08/2018 - Pubblicato da Telepatti.it
Area administrator  -  ActiveNet. Copyright © 2009-2019 Kadath Informatica  - Tutti i diritti riservati