Messina, Cisl Funzione Pubblica risponde a muso duro al Sindaco De Luca

Dura presa di posizione della Cisl Funzione Pubblica sulla decisione del sindaco di Messina, Cateno De Luca, che ha revocato in autotutela i contratti delle posizioni organizzative e delle alte professionalità del Comune. Una decisione che ha preceduto quella del Tribunale di Messina che, discutendo un ricorso della Uil, ha dichiarato l’illegittimità delle delibere del Comune di Messina riguardanti proprio le Posizioni organizzative e Alta professionalità del personale.

«Sarebbe stato opportuno – sottolinea Saro Contestabile, vice reggente provinciale della Cisl Fp Messina – che il Sindaco avesse convocato e coinvolto le Organizzazioni sindacali, circostanza questa non avvenuta nonostante subito dopo l’insediamento sia stata inoltrata, seppur in modo informale, richiesta di incontro per affrontare tutte le tematiche che coinvolgono i dipendenti del Comune di Messina, anche quella delle posizioni organizzative».

La Cisl Fp Messina ritiene infelici anche le considerazioni divulgate in mattinata dal Sindaco attraverso un video. «Non è istituzionalmente galante affermare che alcuni colleghi bivaccano per i corridoi di Palazzo Zanca o davanti una macchinetta del caffè. Sarebbe opportuno prima conoscersi e riscontrare l’operato di ciascuno e poi, eventualmente, arrivare a queste estreme considerazioni. Ci auguriamo che il Sindaco non cada in facili luoghi comuni che vogliono i dipendenti del Comune di Messina nullafacenti».

18/07/2018 21:50:00 - Pubblicato da Telepatti.it
Area administrator  -  ActiveNet. Copyright © 2009-2019 Kadath Informatica  - Tutti i diritti riservati