Contributo a fondo perduto per le startup

Al via dal 9 novembre 2021, per le Startup e le Partite IVA aperte nel 2018, con inizio attività nel 2019, i contributi a fondo perduto fino a mille euro. 

Il contributo verrà riconosciuto dall’Agenzia delle Entrate, utilizzando il nuovo modello “Istanza per il riconoscimento del contributo a fondo perduto decreto Sostegni – Contributo start-up'.

Ci sarà un mese di tempo per l’invio, e la scadenza è fissata al 9 dicembre 2021.

Modulo, regole e istruzioni sono contenuti nel provvedimento dell’8 novembre 2021 avente per oggetto il riconoscimento del contributo a fondo perduto di cui all’articolo 1-ter del DL 41/2021 (Dl Sostegni) convertito nella Legge 69/2021.

Il contributo spetta alle imprese che, pur non avendo registrato nel 2020 un calo del fatturato del 30%rispetto al 2019, sono in possesso degli altri requisiti, tra cui il limite dei ricavi non superiori a 10 milioni di euro. I criteri per la determinazione dei ricavi/compensi relativi al secondo periodo di imposta antecedente a quello di entrata in vigore del decreto, sono contenuti nelle istruzioni al modello dell’Istanza.

Non possono beneficiare del contributo i soggetti la cui partita IVA risulti inattiva alla data di entrata in vigore del DL Sostegni, mentre restano comunque esclusi gli enti pubblici, gli intermediari finanziari e le società di partecipazione.

Il contributo è previsto nella misura massima di mille euro, calcolato però di fatto in base al:

rapporto tra il limite complessivo di spesa stabilito per norma e l’ammontare complessivo dei contributi relativi alle istanze accolte.

Il richiedente può scegliere tra un accredito su conto corrente bancario o postale a lui intestato oppure, in alternativa (opzione irrevocabile) come credito d’imposta da utilizzare in compensazione tramite modello F24.

Il contributo a fondo perduto non spetta:

  • se l’attività risulta cessata alla data del 23 marzo 2021;
  • agli enti pubblici;
  • agli intermediari finanziari e società di partecipazione.

La domanda di contributo a fondo perduto fino a mille euro spettante alle nuove attività 2019 si inoltra per via telematica attraverso il servizio web disponibile nell’area riservata del portale “Fatture e Corrispettivi” del sito internet dell’Agenzia delle Entrate.  L’invio può essere effettuato anche tramite intermediario.

Il contributo riconosciuto alle startup sarà pari a 1.000 euro, tenuto conto però del limite di spesa previsto dal decreto Sostegni, pari a 20 milioni di euro.

Una volta trascorsa la scadenza del 6 dicembre 2021 per la presentazione delle domande, l’Agenzia delle Entrate determinerà l’importo complessivo dei contributi richiesti con le istanze che hanno superato i controlli e, tenuto conto del limite di spesa, definisce la percentuale di riparto, rapportando il limite di 20 milioni di euro all’ammontare complessivo dei contributi richiesti con le istanze validamente presentate.

Se l’importo complessivo dei contributi richiesti dovesse risultare inferiore al limite di spesa, la percentuale di riparto sarà pari al 100 per cento.

Link utili

10/11/2021 - Pubblicato da Mannelli Max
Area administrator  -  ActiveNet. Copyright © 2009-2021 Kadath Informatica  - Tutti i diritti riservati