Vertenza Liberty Lines: per la UGL 'al tavolo ministeriale registrati passi in avanti'

«Registriamo un primo e importante passo in avanti». Queste le parole del segretario generale della Ugl Messina, Antonino Sciotto, e del responsabile della federazione provinciale Ugl - Mare e Porti, Giacomo Nicocia, a margine del tavolo ministeriale convocato ieri, 4 dicembre 2018, per discutere del futuro lavorativo dei 72 dipendenti della Liberty Lines coinvolti nella procedura di licenziamento collettivo avviata dall’azienda in seguito al mancato rinnovo della concessione per l’effettuazione del servizio con navi veloci lungo la tratta marittima Messina – Reggio Calabria.

«Il buon esito della vicenda – aggiungono Sciotto e Nicocia - rimane comunque vincolato alla volontà di tutte le parti coinvolte, a partire dalla aziende Rfi e Liberty Lines». Intanto si registra un primo risultato che sembra aver soddisfatto tutte le organizzazioni sindacali riunite intorno al tavolo. La soluzione temporanea prospettata  dovrebbe, infatti, garantire la momentanea ripresa dell’attività lavorativa a partire dal 1 gennaio 2019, congelare la procedura di licenziamento in atto e trovare a stretto giro, attraverso una clausola di garanzia da inserire nel futuro bando di gara, una soluzione più duratura.

E mentre il segretario nazionale UGL Mare & Porti, Pasquale Mennella, invita a «mantenere ancora alta l’attenzione», il responsabile della federazione locale, Giacomo Nicocia, ha già richiesto un incontro in Regione per discutere i termini di una soluzione, sia temporanea che prospettica, in grado di riabilitare il personale danneggiato dalla vertenza. Infine l’auspicio del segretario “Ugl Messina” Antonino Sciotto:  «Mi auguro che il buon senso e il sostegno politico del territorio possano determinare l’esito positivo di una vertenza che dal mese di ottobre sta tenendo col fiato sospeso ben 72 lavoratori attualmente inoperosi».

05/12/2018 23:00:00 - Pubblicato da Telepatti.it
Area administrator  -  ActiveNet. Copyright © 2009-2018 Kadath Informatica  - Tutti i diritti riservati