Il Taormina Film Festival riceve anche grazie all'azione dell'on.Paxia dei 5 Stelle nuovi fondi dopo il taglio del 70%.

La deputata catanese del Movimento 5 Stelle Maria Laura Paxia si è impegnata affinchè al Taormina Film Festival venissero incrementati i fondi dopo che avevano subito “un inspiegabile taglio del 70%'; adesso i contributi ministeriali destinati alla manifestazione ottengono un incremento da 50 mila euro a 110 mila euro.

Nei primi giorni di settembre la deputata aveva depositato un’interrogazione al Ministro per i Beni e le attività culturali e per il turismo, Dario Franceschini su questo argomento, accendendo i riflettori sulla vicenda. 

Inoltre, come dichiara nella nota stampa, Lino Chiechio, General Manager di Videobank che è la società titolare della concessione del marchio TFF per il triennio 2020-2022, aveva presentato allo stesso Ministero una richiesta di accesso agli atti, per capire i motivi di questa inspiegabile decurtazione (50 mila euro erogati nel 2020 rispetto ai 160 mila del 2019).

Nonostante le criticità di quest’anno dovute all’emergenza sanitaria, la 66esima edizione del TaorminaFilmFest si è svolta regolarmente, grazie ad un format nuovo messo a punto dagli organizzatori: due serate in presenza al Teatro Antico ed ha traghettato la programmazione in streaming su MYmovies, condividendo con una ben più ampia platea di cinefili, composta dalla community internazionale del web, il ricco cartellone dei film in concorso. 

L'assegnazione della nuova provvista di fondi può rappresentare, ad avviso della Paxia, una vittoria per il territorio e per questa manifestazione storica, che rappresenta uno dei Festival cinematografici più importanti a livello nazionale e internazionale.

Nella foto, Maria Laura Paxia e Lino Chiechio

 

 

 

09/11/2020 22:25:00 - Pubblicato da Telepatti.it
Area administrator  -  ActiveNet. Copyright © 2009-2020 Kadath Informatica  - Tutti i diritti riservati