Patti, per il Coordinamento delle Consulte Territoriali è necessario che venga riconosciuto il loro ruolo istituzionale e le ragioni per cui sono state costituite

Nell’incontro con la nuova Amministrazione Comunale, svoltosi il 18 febbraio scorso alla presenza del sindaco Bonsignore e dell’assessore alla partecipazione civica Sidoti, il Coordinamento delle Consulte Territoriali Pattesi tramite i suoi rappresentanti, ha voluto sottolineare la necessità di stabilire rapporti di corretta collaborazione “istituzionale” per riuscire a superare quelle criticità che si sono manifestate durante i precedenti anni.

Nella memoria scritta consegnata al sindaco dal Coordinamento delle Consulte, si sono volute evidenziare appunto le principali criticità: il Coordinamento ricorda come la mancanza di dialogo tra consulte e uffici comunali abbia prodotto negli anni passati anche gravi episodi che auspica non abbiano più a ripetersi indicando come “necessario che il dialogo tra i vertici politici dell’Amministrazione Comunale e gli organi delle Consulte sia quanto più intenso e continuo possibile, con risposte immediate tra le parti, evitando i silenzi o le lunghe attese che rischiano di vanificarlo e di minarlo”.

Nel documento ci si sofferma su quelli che dovrebbero essere i giusti rapporti con “gli uffici”, con la struttura amministrativa comunale; a partire dall’ufficio del Segretario Comunale per arrivare agli altri Uffici Comunali: “nel dialogo tra gli organi delle Consulte e il Segretario Comunale non devono frapporsi riserve di alcun tipo, esso deve essere improntato alla disponibilità dell’Ufficio nel supportare la soluzione di eventuali problemi che dovessero insorgere. Lo stesso dicasi per le segnalazioni delle Consulte agli altri Uffici Comunali, esse non vanno ignorate ma discusse e motivate se non fosse possibile il loro accoglimento”. Da qui l’appello verso gli amministratori a sensibilizzare gli uffici al rispetto e a prendere seriamente in considerazione quanto arriva dalle Consulte, che – si ribadisce – sono “organi istituzionali e rappresentativi dei cittadini”.

Il rischio paventato è che lo strumento delle consulte di quartiere sia solo “un ornamento che la Città esibisce, immeritatamente, per vantarsi di essersi saputa dotare di importanti strumenti che denotano sicuramente evoluzione e maturità culturale, civile e politica, salvo poi ignorarle o essere in grado di sfruttarne la valenza”. E questo in contrasto istituzionale al ruolo politico delle consulte che, si ricorda nella nota, sono “organi istituiti dal Consiglio Comunale per favorire la partecipazione dei cittadini all’amministrazione della cosa pubblica, sono pertanto organi di supporto alla governance della Città e dovrebbero costituire gli interlocutori d’elezione dell’Amministrazione Comunale e della politica locale per verificare e misurare le loro azioni”.

Ma negli anni passati qualcosa di buono c’è pur stato: specie nel difficile periodo caratterizzato dall’emergenza della pandemia, nell’impossibilità di incontrarsi di persona “il ricorso agli strumenti digitali ha permesso di interloquire con l’Amministrazione Comunale per affrontare specifici problemi (vedasi la questione del taglio degli alberi presso la scuola materna di Catapanello o l’intervento per la salvaguardia e il recupero dei resti dell’antica fornace di Patti Marina, anche se non sempre conclusisi come auspicato o rimasti pendenti) o per supportare alcuni processi richiedenti il coinvolgimento della cittadinanza (i processi di Democrazia Partecipata previsti dalla L.R. 5/2014 come anche, da ultimo, quelli previsti per l’avvio del PUG).

L’auspicio del Coordinamento delle Consulte è che nei rapporti con la nuova Amministrazione “si faccia tesoro delle esperienze positive e di tutto ciò che ha agevolato il dialogo e le azioni efficaci nella prospettiva del loro miglioramento”. 

Il Sindaco Bonsignore, in quel primo incontro che si è svolto con le Consulte, ha comunque voluto sottolineare la loro importanza, affermando di confidare nel loro contributo per affrontare le sfide che si presenteranno.

26/02/2022 00:45:00 - Pubblicato da Telepatti.it
Area administrator  -  ActiveNet. Copyright © 2009-2022 Kadath Informatica  - Tutti i diritti riservati