Covid, Sicilia ancora in arancione. Palermo città resta in zona rossa

La Regione Siciliana, che a livello generale conserva la zona arancione, ha prorogato la zona rossa a Palermo e solo in alcuni comuni della provincia fino al 28 aprile, mentre altri passano in zona arancione.

Il commissario all'emergenza sanitaria nella Città metropolitana di Palermo, ha chiesto ai cittadini di collaborare per provare a contenere l'avanzata del virus. 'Diversamente - ha dichiarato - rischiamo di aumentare i contagi, la pressione sugli ospedali e vanificare tutti i nostri sforzi'.

'I dati sono in parziale miglioramento - continua Costa -, segno che l'ordinanza regionale dell'11 aprile, che ha istituito la zona rossa, ha funzionato in termini di contenimento dei contagi, tant'è che il massimo grado di restrizioni rimane solo per una parte della provincia'. La decisione, presa dalla Regione Siciliana in base alla relazione sanitaria dell'Asp di Palermo e della struttura commissariale, è basata su tre presupposti: incidenza, circolazione delle varianti e pressione sugli ospedali, dati riferiti al periodo 12-18 aprile.

In zona rossa restano Palermo, Bagheria, Casteldaccia, Partinico, Giardinello, Borgetto, San Cipirello, Misilmeri, Baucina, Villafrati, Mezzojuso, Carini, Torretta, Cinisi, Termini Imerese, Lascari, Alimena, Giuliana, Santa Cristina Gela, Piana degli Albanesi, Villabate, Monreale e Belmonte Mezzagno. 

Sulla stessa linea è il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando: 'La proroga della zona rossa a Palermo fino al 28 aprile impone ulteriori sforzi e sacrifici. Ci atteniamo all'ordinanza del presidente della Regione, Nello Musumeci, basata sui dati epidemiologici e sulla difficile situazione nelle strutture ospedaliere. Faccio appello a tutti i cittadini affinché vengano rispettati i divieti per tornare prima possibile ad una vita normale. Allo stesso tempo torno a chiedere ciò che ho chiesto in queste settimane, e fino a ieri, al presidente Mario Draghi: servono subito rimborsi, e non ristori inadeguati, per le spese fisse a imprenditori e piccole medie imprese per evitare la distruzione irreversibile di imprese e anche per evitare che al termine della cassa integrazione migliaia di lavoratori non trovino più l'azienda nella quale erano impiegati'. 

Intanto il presidente Musumeci ha istituito due nuove 'zone rosse' a Fiumedinisi, in provincia di Messina, e Troina, nell'Ennese. L'efficacia del provvedimento inizierà sabato 24 per terminare mercoledì 5 maggio.

Pubblichiamo la mappa curata delle zone rosse in Sicilia, con il dettaglio dei comuni, curata da Open Data Sicilia.

 

 

Si tratta dei Comuni di Aci Catena e Adrano, in provincia di Catania; Giardini Naxos e Mistretta, in provincia di Messina. 

Il provvedimento, richiesto dai rispettivi sindaci e a seguito delle relazioni delle autorità sanitarie, entrerà in vigore domenica 18 aprile, cesserà la sua efficacia mercoledì 28 aprile.

Una mappa dettagliata della situazione delle zone rosse in Sicilia, comune per comune, è stata curata da Open Data Sicilia, da un'idea di Totò Fiandaca.

22/04/2021 22:00:00 - Pubblicato da Telepatti.it
Area administrator  -  ActiveNet. Copyright © 2009-2021 Kadath Informatica  - Tutti i diritti riservati