Dipignano (Cosenza), ancora nessun ultra 80enne è stato vaccinato

Mentre la campagna vaccinale arranca, tra penuria di dosi da inoculare e clamorosi casi di pessima organizzazione, come in Lombardia, c'è anche un paese calabrese, Dipignano, piccolo centro del cosentino, che forse è l'unico comune italiano in cui nessun ultra ottantenne è stato ancora sottoposto a vaccinazione anti Covid. E sono 180 gli anziani che ancora attendono la sospirata puntura.

Il sindaco Gaetano Sorcale nella vana attesa che l'ASP facesse arrivare i vaccini, ha denunciato la vicenda ai media, e diverse troupe sono state inviate a documentare la cosa, facendone diventare un caso nazionale.

Il sindaco certo non era rimasto con le mani in mano e molte volte ha sollecitato la ASP di Cosenza: nel gennaio scorso, ha inviato l'elenco dei cittadini ultraottantenni che hanno deciso di aderire alla campagna di vaccinazione e ha allestito un centro vaccinale, ma da allora nulla è stato fatto. 

'Ci sono state diverse comunicazioni telefoniche, missive, pec e anche una diffida - ha detto il primo cittadino di Dipignano - tutte cadute nel vuoto e ad oggi ancora nessun over 80 è stato vaccinato'. Era stato promesso per la giornata di oggi l'invio dei vaccini ma ancora una volta non è successo nulla di quel che fosse atteso.

30/03/2021 - Pubblicato da Telepatti.it
Area administrator  -  ActiveNet. Copyright © 2009-2021 Kadath Informatica  - Tutti i diritti riservati