Dati falsificati sul Covid, le reazioni della politica siciliana

Sulla vicenda dei dati falsi sull'andamento della pandemia in Sicilia condotta dalla Procura di Trapani, numerose sono state le prese di posizione da parte dei politici dei diversi schieramenti.

Il Presidente della Commissione Antimafia regionale siciliana Claudio Fava:“Le dimissioni di un assessore alla salute che falsifica e fa 'spalmare' i dati sul Covid non vanno chieste dall'opposizione: vanno pretese dal presidente della Regione. Stamattina. Come primo atto di decenza morale. Quanto a Musumeci, se davvero non sapeva, l'inettitudine di un Presidente incapace di controllare la gestione dell'emergenza è colpa grave e imperdonabile. Una colpa che non gli permetteremo di nascondere lanciando la palla in tribuna, come è uso fare da tre anni a questa parte'
'Il 4 novembre l'assessore Razza suggeriva di 'spalmare' il numero dei morti, come risulta dalle intercettazioni rese note oggi. Il giorno dopo il Presidente Musumeci si lanciava in un attacco furibondo contro il Governo nazionale, colpevole a suo dire di avere 'inflitto' la zona arancione alla Sicilia. Un patetico duo di furbetti. Che devono andar via subito: entrambi! Non era Musumeci che diceva al governo Conte che 'le furbizie non pagano'?'
 
Il deputato regionale Pino Galluzzo componente della commissione salute all'Ars ed esponente della lista 'Sarà bellissima', dichiara: 'Ho assoluta fiducia per l’assessore Ruggero Razza. Persona competete, operosa e di integrità morale esemplare. Confido che presto la magistratura possa fare chiarezza su quanto accaduto'.

Dalla nota congiunta dei parlamentari messinesi del MoVimento 5 Stelle Francesco D’Uva, Grazia D’Angelo, Barbara Floridia e Antonella Papiro: 'È l’ulteriore disastro della gestione dell’emergenza che certifica il fallimento dell’amministrazione Musumeci in Sicilia. Qualora gli esiti dell’indagine dovessero confermare la responsabilità dell’Assessore Razza e dei dirigenti e funzionari regionali coinvolti, si tratterebbe di un fatto gravissimo. Nell’attesa che la magistratura accerti i fatti, però, è necessario ed opportuno che l’Assessore Razza si dimetta'.

Dalla nota di Igor Gelarda, consigliere comunale di Palermo del gruppo Lega: 'Noi abbiamo grande fiducia nell'opera delle Forze dell’ordine e nella Magistratura, che siamo certi agirà nel migliore dei modi. Come pure fiducia abbiamo nel presidente Musumeci che saprà prendere le decisioni del caso per la tutela dei siciliani. Se verranno individuati dei responsabili devono pagare, perché non si gioca con la salute dei cittadini'.

 

 

 

30/03/2021 - Pubblicato da Telepatti.it
Area administrator  -  ActiveNet. Copyright © 2009-2021 Kadath Informatica  - Tutti i diritti riservati