Strada Intervalliva, il Comitato Valle del Timeto critico sul progetto del 3° lotto Patti-S. Piero

In una nuova nota diffusa alla stampa, il Comitato Valle del Timeto critica la progettazione del 3° lotto Patti-San Piero Patti della progettanda strada intervalliva che collegherà Patti a Taormina.

Ecco il testo:

Finalmente l’ex provincia rinuncia all’idea dell’impegnativo secondo ponte sul Timeto e prende in considerazione l’ammodernamento della provinciale SP122 già da Colla di Librizzi (bene!), ma – c’è da rimanere sconcertati – persevera diabolicamente con il tracciato che deturpa la collinetta di Monte Spinello. 

Che logica c’è nel decidere di proseguire attraversando pendii scoscesi, “invadendo” proprietà private, tagliando fuori la popolosa frazione del Comune di Librizzi e raddoppiando i tempi di percorrenza, considerato che esisterebbe già un collegamento con la strada a scorrimento veloce che permette di risparmiare tempo, denaro e scempi vari?!  

Da anni questo Comitato ha proposto ai diversi enti (Città Metropolitana in testa) la realizzazione di un collegamento alternativo con caratteristiche più funzionali rispetto alla bretella comunale attualmente esistente a valle di Colla di Librizzi (presentando il progetto preliminare nel febbraio 2015 e consegnandolo a titolo gratuito al Comune di Librizzi) per proseguire poi fino a San Piero Patti con un efficace ammodernamento della SP122. Questo progetto, che avrebbe potuto ispirare all’ente preposto una visione alternativa e più funzionale per innovare la progettualità esistente, di fatto non è stato tenuto in alcuna considerazione.  

Non ci si può che chiedere: chi è che prende queste decisioni? E quando si pensa di consultare i cittadini in merito? Ma soprattutto, delle due l’una: o la politica e le istituzioni locali sono inconsapevoli e disinteressate o sono consapevoli, e quindi complici, di queste scelte che non esitiamo a definire scellerate!  

Inoltre, da quando i due lotti della superstrada sono stati aperti al transito, il Comitato Valle del Timeto ha più volte segnalato una serie di problemi di sicurezza che potrebbero essere risolti con un modesto impiego di risorse da parte dell’ente preposto. A cominciare dalla realizzazione delle rotatorie agli attuali innesti della scorrimento veloce con la bretella autostradale di Patti e con la s.p. di Moreri. Quest’ultima necessità è stata più volte rappresentata alla Città metropolitana, così come ai sindaci del comprensorio, senza mai ricevere risposte concrete e chiare. Ricordiamo che ancora oggi all’incrocio tra la superstrada e la bretella autostradale non sono stati riattivati nemmeno i lampioni fotovoltaici installati anni fa. Al di là delle dichiarazioni d’intenti e delle fiammate d’interesse dell’ultimo minuto, la politica locale ha finora dimostrato di non sapere nemmeno porre rimedio ai problemi più concreti che riguardano questa importante opera di viabilità.  

Questo Comitato si riserva di organizzare e mettere in campo iniziative a vario livelloribadendo l’urgente necessità di un tavolo tecnico con la Regione, la Città Metropolitana, i comuni e tutti i portatori di interesse. 

23/03/2021 19:45:00 - Pubblicato da Telepatti.it
Area administrator  -  ActiveNet. Copyright © 2009-2021 Kadath Informatica  - Tutti i diritti riservati