Calcio Serie D, il Taranto torna a Sorrento e fa una passeggiata

Il Taranto torna a Sorrento imponendo allo stadio Italia il suo gioco e affermandosi con un perentorio 3-0, senza preoccuparsi più di tanto dei rivali, in pratica facendo una passeggiata in Costiera.

Il Sorrento colleziona la sua quarta sconfitta consecutiva, la terza senza andare nemmeno in rete, in una stagione nata sotto una cattiva stella e adesso la panchina di Luca Fusco, che ha seguito il match dalla tribuna perchè ancora squalificato, comincia davvero a traballare. E' andata così nell'anticipo della 4^ giornata di ritorno del girone appulo-campano della Serie D, precisamente il girone H.

Il Taranto scende in campo rimaneggiato, con alcuni titolari assenti per infortunio e squalifica, e fa debuttare il neo-acquisto Corado. Il Sorrento è privo di Cacace e Liccardi.

Eppure i rossoneri avevano iniziato bene la gara andando addirittura in goal con La Monica, su colpo di testa, ma l'arbitro annulla perchè vede un fallo del giocatore ai danni del suo marcatore. La partita si incanala su una trama di fraseggi a centrocampo che difficilmete trovano sbocco in avanti. Un'azione pericolosa la fa il Sorrento (una delle poche) all'11' con il tarantino Guastamacchia che blocca con un fallo Masullo, rimediando un'ammonizione. 

Ma è al primo vero attacco del Taranto che la partita ha la sua svolta: i pugliesi passano in vantaggio grazie al cross dalla destra di Boccia che in area fa giungere un pallone invitante per Santarpia che batte Scarano per lo 0-1 con una mezza girata al volo. Il Sorrento pare subire il colpo e il Taranto continua ad attacare suggellando la supremazia con il secondo goal: al 43’ Ferrara dalla sinistra serve Corado che di testa in tuffo batte il portiere.

Nel secondo tempo il Sorrento non da' segni di ripresa e il Taranto amministra la partita senza troppi affanni, anzi macinando gioco. E al 66′ segna il 3-0 con Diaz: azione prolungata per gli ionici con Versienti che serve Ferrara; Il terzino passa a Diaz che va così in rete. Il Sorrento non riesce nemmeno a segnare il goal della bandiera e l'unica azione offensiva dei padroni di casa arriva al 71′ con un calcio di punizione di Mancino: il pallone arriva direttamente in porta, ma il portiere tarantino para mandando in corner. La partita non offrirà altri spunti, se non il rientro in campo di Corvino, assente per infortunio da 7 mesi, che nei minuti di recupero farà un'azione di rete.

Il Taranto consegue una vittoria importante per il proseguo del suo campionato, puntando il club rossoblu ad una tanto ricercata promozione tra i professionisti. Il Sorrento invece complica la sua classifica senza dare alcun segnale di ripresa e attende la Puteolana in un derby insidioso.

SORRENTO – TARANTO 0-3

Reti: 24′ Santarpia, 44′ Corado, 66′ Diaz (Taranto)

Sorrento (4-3-1-2): Scarano; Gargiulo Ale (75′ Cesarano). Mezavilla, Fusco, Masullo (75′ Cassata); Basile (60′ Somma), La Monica, Camara; Mancino; Procida (56′ Gargiulo Alf.), Cunzi.

A disp: Olivia, Cesarano, Somma, Terminiello, Maranzino, Langella, Cassata, Vitale, Gargiulo Alf.   Allen: Gennaro Piccolo (Fusco squalificato)

Taranto (4-2-4): Ciezkowski; Boccia, Rizzo, Guastamacchia, Ferrara (80′ Serafino); Marsili, Matute; Guaita (56′ Versienti), Corado (71′ Mastromonaco), Diaz (84′ Corvino), Santarpia (80′ Marrazzo).

A disp: Caccetta, Shehu, Marrazzo, Cannizzaro, Versienti, Mastromonaco, Tissone, Corvino, Serafino.  Allen: Gianluca Laterza.

Arbitro: Abdoulaye Diop di Treviglio.

Assistenti: Mirko Gizzi di Ciampino, Alberto Amoroso di Piacenza.

Ammoniti: Guastamacchia TA, Mancino SOR, Procida SOR, Guaita TA, Masullo SOR, Corado TA

Note: giornata serena e calda, 30°; erba naturale pessima; spettatori 3.500 circa (20 circa da Sorrento).

Angoli: 2-0.  Recupero: 1’pt e 5’ st.

 

 

 

06/03/2021 17:00:00 - Pubblicato da Telepatti.it
Area administrator  -  ActiveNet. Copyright © 2009-2021 Kadath Informatica  - Tutti i diritti riservati