Messina, i Carabinieri intercettano famiglia di tre persone positive al Covid ma in giro per la cittā

Tre messinesi, componenti dello stesso nucleo familiare, se ne andavano in giro per la città nonostante fossero malati di Covid.

Nel corso dei controlli condotti dai Carabinieri del Comando Provinciale di Messina nella serata di ieri, giovedi 21 gennaio, è successo che in via Pietro Castelli, i militari della Stazione di Messina Principale hanno intercettato un'allegra famigliola composta da tre persone: il padre 46enne, la madre 38enne ed il figlio 20enne, tutti gravati da precedenti di polizia; costoro a bordo della propria monovolume, circolavano noncuranti per la città eludendo l'obbligo di isolamento perchè positivi al Covid.

I militari hanno fermato l’auto durante un controllo stradale ed hanno verificato le generalità degli occupanti consultando la Banca Dati delle persone in isolamento, appurando che i tre erano risultati positivi Covid-19 qualche giorno prima a seguito di un tampone “molecolare” eseguito dall’ASP, e pertanto avevano l’obbligo disposto dall’Autorità Sanitaria di restare in isolamento all’interno della loro abitazione. L’uomo provava a giustificare la loro uscita di casa asserendo di dover provvedere alla necessità di fare aver portato la famiglia a fare la spesa.

I tre sono stati denunciati in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Messina per la “violazione della quarantena” che prevede una pena fino a 18 mesi di arresto. La misura di contenimento, infatti, impone in divieto assoluto di mobilità dalla propria abitazione o dimora per soggetti posti in isolamento per i soggetti dichiarati positivi al Covid-19. 

22/01/2021 18:00:00 - Pubblicato da Telepatti.it
Area administrator  -  ActiveNet. Copyright © 2009-2021 Kadath Informatica  - Tutti i diritti riservati