Patti, rovina dell'Antica Fornace: l'assessore regionale Samoną chiede alla Soprintendenza un sopralluogo

Grazie al movimento di opinione tra i cittadini pattesi (e non solo!), creatosi in questi giorni per salvare l'antica Fornace di Patti Marina, che ha subito un crollo del muro esterno nei giorni scorsi e alla raccolta di firme, ancora in corso, organizzata da Italia Nostra Presidio Nebrodi, che ha richiesto un intervento urgente da parte dell'Assessorato Regionale ai Beni Culturali, qualcosa comincia a smuoversi. E' quanto scrive l'attivista pattese di Italia Nostra a proposito dell'iniziativa dell'assessore regionale alla cultura Alberto Samonà per la salvaguardia del bene.

Nello specifico, l’assessore ha scritto alla Soprintendente di Messina, Mirella Vinci, perchè disponga un sopralluogo immediato all’antica Fornace di Patti Marina dopo il rovinoso crollo avvenuto nei giorni scorsi.
La Fornace, bene vincolato sin dagli anni ’80 dalla sezione etno-antropologica della Soprintendenza di Messina per il valore di testimonianza storica, si trova nell’area urbana della città e rappresenta una delle ultime espressioni di archeologia industriale della zona.
“L’antica Fornace rappresenta una delle ultime testimonianze di una plurisecolare tradizione economica che rischia di scomparire totalmente, seppellendo con sé una preziosa memoria storica e l’identità di una comunità che per tanto tempo si è identificata in questa tradizione lavorativa”, dichiara l’Assessore dei Beni culturali e dell’Identità siciliana, Alberto Samonà. “Ho disposto un sopralluogo urgente per verificare le condizioni dei luoghi e valutare gli interventi necessari, nella considerazione che i luoghi rappresentano punti imprescindibili della memoria di un popolo”.

 

20/01/2021 19:00:00 - Pubblicato da Telepatti.it
Area administrator  -  ActiveNet. Copyright © 2009-2022 Kadath Informatica  - Tutti i diritti riservati