Portosalvo, giornata di screening: su 300 tamponi solo 2 sono i positivi al covid

I numerosi casi di covid riscontrati a Portosalvo, paese collinare rientrante nel comune di Barcellona, e i vociferati casi di inosservanza della quarentena da parte di qualche positivo al virus, hanno spinto l'amministrazione d'intesa con l'Asp ad allestire una postazione drive-in per realizzare una campagna di screening della popolazione, dato che c'era chi aveva addirittura richiesto l'istitituzione della zona rossa.

Nella giornata di oggi, nella piazza antistante la chiesa parrocchiale del paese è stato allestito il drive-in e si sono svolte le operazione per sottoporre le persone accorse al tampone rapido: su 300 esami, solo in 2 sono risultati i positivi. Quindi si escluderebbe la presenza di un focolaio e in paese può tornare un po' più di calma.

All'organizzazione hanno preso parte la Croce Rossa Italiana e Club Radio CB – Anpas di Protezione Civile, e ovviamente il personale dell’Usca dell'Azienda Sanitaria Provinciale di Messina.

L’Assessore Roberto Molino, con delega ai servizi sociali, ha tenuto a ringraziare tutti coloro che hanno partecipato al grande screening di Portosalvo “puntuali nel mettere a disposizione le attrezzature per garantire la logistica, il personale dei servizi sociali che ha curato la raccolta delle prenotazioni e, dulcis in fundo, un Padre Vincenzo Otera, parroco della Parrocchia di San Giovanni Paolo II, che ha messo a disposizione della logistica i locali amministrativi della Chiesa ed ha offerto un pasto a tutti gli operatori impegnati”.

“Gli esiti dei tamponi ci dicono che non esiste un problema a Portosalvo. I due casi positivi ci invitano a mantenere alta l’attenzione e pertanto si invita la popolazione barcellonese ad usare rispetto delle regole e poi prudenza e buon senso nella gestione delle relazioni sociali”.

05/12/2020 22:25:00 - Pubblicato da Telepatti.it
Area administrator  -  ActiveNet. Copyright © 2009-2021 Kadath Informatica  - Tutti i diritti riservati