L'Assostampa di Messina a sostegno dei giornalisti RAI per il servizio denuncia sulle carenze dell'ospedale di Barcellona

Sul servizio di denuncia del Tg1 dell'aleatorietà dei reparti-Covid all'ospedale di Barcellona Pozzo di Gotta Cutroni-Zodda, privo di posti letto per la terapia intensiva, l'Azienda Sanitaria Provinciale di Messina ha reagito scompostamente annunciando una denuncia contro i giornalisti perchè la loro presenza non era 'autorizzata'.

Il direttore generale della ASP Paolo la Paglia preannuncia querela contro i giornalisti, ma evita accuratamente di rispondere alle gravose problematiche sollevate dal servizio.

L’associazione provinciale della stampa di Messina - in una nota firmata dal segretario provinciale messinese Graziella Lombardo - nell’esprimere piena solidarietà ai giornalisti Rai, impegnati come tanti nel difficile servizio pubblico di informazione, accusati di essersi intromessi abusivamente nei locali dell’Ospedale, “mettendo a rischio la loro e l’altrui  incolumità”, secondo la denuncia del direttore generale dell’Asp, Paolo La Paglia, ricorda allo stesso funzionario che il diritto dei cittadini all’informazione è un bene costituzionalmente garantito, come quello alla salute. E che il comportamento finora adottato dal direttore generale Paolo La paglia,  è in totale contrasto con la trasparenza amministrativa più volte richiamata dall’assessore regionale alla sanità, Ruggero Razza: prova ne è che la Asp di Messina, così come altre aziende sanitarie e ospedaliere del territorio,  non ha ritenuto dotarsi neppure di un ufficio stampa, come più volte richiamato da questa segreteria provinciale, e che i comunicati della stessa Asp risultano redatti in maniera abusiva da ignoti estensori, che violano apertamente le previsioni della legge 150 sulla comunicazione pubblica.

Se un “abusivo” c’è, in questo caso, è proprio il direttore generale della Asp di Messina Paolo La Paglia che tollera questa situazione, ribaltando i termini della questione. Si segnala questo increscioso fatto alla direzione dell’assessorato alla Salute perché vengano prontamente adottati i provvedimenti di normale relazione tra le testate giornalistiche e la direzione Asp di Messina oggi priva di qualsiasi interlocuzione professionale, in totale disprezzo della normativa sul diritto all’informazione dei cittadini utenti.

 

 

 

19/11/2020 22:10:00 - Pubblicato da Telepatti.it
Area administrator  -  ActiveNet. Copyright © 2009-2020 Kadath Informatica  - Tutti i diritti riservati