Messina, Fit-Cisl interviene sul rinnovo contrattuale dei lavoratori della BluJet

La Fit-Cisl interviene nella vertenza contrattuale dei lavoratori della BluJet, la compagnia marittima di Rete Ferroviaria Italiana che con le navi veloci solca lo Stretto di Messina. Proprio nella giornata del 10 novembre è stato indetto uno sciopero.

La Fit Cisl ribadisce che il tema della tipologia di contratto collettivo da applicare ai lavoratori Blu jet non è di pertinenza di tavoli di confronto sindacale territoriale ne si dipana istigando i lavoratori allo sciopero ad oltranza.

«La dirigenza locale di Blu Jet – ricorda Letterio D’Amico, segretario provinciale Fit Cisl - ha più volte comunicato alle organizzazioni sindacali che i livelli nazionali di RFI ritengono impropria l’applicazione del contratto ferroviario e il discorso si sta affrontando a Roma».

Intanto, in attesa di novità da tavoli nazionali, sul territorio il sindacato ha il dovere di adeguare i salari e garantire certezza del posto di lavoro. «A tale proposito – aggiunge D’Amico - abbiamo già avanzato richiesta a Blu Jet di un tavolo di contrattazione di secondo livello nel corso del quale la Fit Cisl rivendicherà l’adeguamento dei salari BluJet da equiparare al contratto ferroviario e la stabilizzazione in CRL dei precari, che ancora sono tanti. Chiederemo inoltre che le previste assunzioni per la nuova linea da Reggio siano a tempo indeterminato. Livellati i salari e garantita la stabilità lavorativa di tutti, ci sarà tempo e luogo per stabilire quale contratto applicare a questi lavoratori. Intanto – conclude D’Amico - cominciamo dalle priorità»

 

 

 

10/11/2020 22:00:00 - Pubblicato da Telepatti.it
Area administrator  -  ActiveNet. Copyright © 2009-2020 Kadath Informatica  - Tutti i diritti riservati