Milazzo, a Natale niente eventi, meglio tendere al decoro urbano. Tornano i parcheggi a pagamento a gestione comunale

Mattinata di incontri per il sindaco di Milazzo Pippo Midili che ha incontrato i rappresentanti delle associazioni “Food e Beverage” e “Amiamo Milazzo” e quelli del “Centro commerciale naturale”.

Se ufficialmente le riunioni erano legate alla programmazione natalizia, gioco forza si è finito per discutere sul decoro della città e su quali iniziative e servizi poter offrire ai consumatori. Numerose le proposte che sono state avanzate dagli esponenti di ciascun gruppo, anche se sostanzialmente le finalità di tutti sono state comuni.

In particolare ci si è soffermati su viabilità e parcheggi a pagamento, sulla gestione del servizio dei rifiuti e sulla possibilità alla luce del Covid19 di ottenere delle agevolazioni per quel che concerne i vari tributi (Tosap, tassa rifiuti) e sull’Imu.

Per quel che concerne il periodo natalizio si è deciso – alla luce anche di quelle che saranno le misure di contenimento in continua evoluzione – di non programmare eventi. Scelta su cui ci auguriamo vi sia un ripensamento.

Hanno deciso, invece, di lavorare tutti insieme per cercare di offrire a coloro che arriveranno una città gradevole ed ospitale. Come? Riuscendo a raccogliere i rifiuti, tanto per cominciare. E poi permettere a chi arriva con l'automobile, non di trovare navette o ampi parcheggi, ma di pagare la sosta tariffata. Gli abbellimenti e gli arredi natalizi quest'anno saranno curati dal Comune in sinergia coi floro-vivaisti, per evitare che i commercianti si muovano individualmente creando un certo caos.

Ma se non si vuole organizzare un minimo di spettacoli natalizi (niente cori gospel e concerti natalizi, ad esempio), si pensa invece alla promozione dell'enogastronomia, immaginando l'organizzazione di una rete di prodotti locali, assieme alle Eolie per promuovere una sorta di filiera da inserire nei menu, per giungere poi a medio termine all’organizzazione di una “settimana slow” che sia caratterizzante della produzione enogastronomica locale, tenuto conto che Milazzo ha anche un marchio De.co. già regolamentato dal Comune.

Per i parcheggi, in particolare, si punta a quelli a pagamento. Il Sindaco Midili ha già prospettato agli uffici l'immediato avvio di una  gestione in house del servizio, dopo  che due gare sono andate deserte perché nessuno ha ritenuto conveniente partecipare al bando redatto dal Comune.
Pertanto si procederà alla sistemazione dei parchimetri nelle strade individuate, sia nel centro città che in quelle adiacenti (il numero degli stalli dovrebbe essere minore rispetto agli oltre 1400 previsti) e gli automobilisti potranno utilizzare anche le nuove tecnologie per acquistare il diritto alla sosta oraria. Per i controlli invece sarà fatto un bando esterno in quanto la carenza dei vigili urbani non consente un impiego costante delle zone interessate.
Si  andrà quindi ad operare in maniera diretta con l’obiettivo di rendere operativo il servizio entro fine anno per far sì che nel periodo natalizio possa esserci il ricambio dei pochi parcheggi presenti nella zona dei negozi.

Nella foto, il sindaco Midili con i commercianti del centro commerciale naturale

12/10/2020 22:50:00 - Pubblicato da Telepatti.it
Area administrator  -  ActiveNet. Copyright © 2009-2020 Kadath Informatica  - Tutti i diritti riservati