Taranto, visita del Presidente del Consiglio e di otto ministri: agenda fitta di impegni per lo sviluppo della città

Importante giornata quella di lunedi 12 ottobre per la città di Taranto: saranno in visita il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, otto Ministri del Governo, il Governatore della Banca d'Italia Visco, il Rettore dell'Università di Bari Bronzini, il Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano ed altri importanti rappresentanti istituzionali italiani. Queste presenze di alte cariche politico-istituzionali rivelano un'attenzione verso la città che così non si ricorda da tempo.

L'agenda delle attività previste è particolarmente fitta: il premier con i ministri farà un sopralluogo nell'area destinata alla realizzazione del nuovo ospedale 'San Cataldo' con posa della prima pietra, l'inaugurazione della Scuola di Medicina, sede decentrata dell'Università di Bari, presso l'ex sede della Banca d'Italia, dismessa da tempo, e poi la sottoscrizione degli accordi nell'ambito del CIS di Taranto (accordo di programma in ambito ambientale, investimento cantiri navali Ferretti, valorizzazione 'Stazione Torpediniere', bandi Città Vecchia, Piano sociale dell'area di crisi, protocollo 'Zona Franca Doganale', citando gli interventi principali per sommi capi); progetti su cui ha particolarmente lavorato e a cui ne va dato merito, per l'accelerazione e la concretezza, il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, il tarantino, Mario Turco, eletto nelle liste del M5S.

Vertenza ex Ilva a parte, i cui esiti sono ancora tutti da capire e decifrare, l'asse istituzionale tra il Sindaco Rinaldo Melucci, il Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, il Sottosegretario Mario Turco e il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte pare che stia producendo per Taranto importanti risultati.

Nella foto, l'edificio della Banca d'Italia, dismesso da anni, dove sarà ospitata la facoltà di medicina, distaccata dall'Università di Bari.

 

 

 

11/10/2020 23:00:00 - Pubblicato da Telepatti.it
Area administrator  -  ActiveNet. Copyright © 2009-2020 Kadath Informatica  - Tutti i diritti riservati