Gliaca di Piraino: Ivonne Agostino vince l'ottava edizione del Premio Letterario 'La Capannina'

Si è svolta a Gliaca di Piraino martedi 4 agosto all'interno dell'elegante caffè letterario 'La Capannina' l'ottava edizione del Premio Letterario “La Capannina”, organizzato per i noti problemi legati al coronavirus in forma ridotta e in completa sicurezza. A vincere è stata la 22enne nativa di Patti ma a lungo residente a Gliaca di Piraino lvonne Agostino, con il romanzo “Sorridi prima di ammazzarti'.

La giovanissima Ivonne è studentessa universitaria di lingue straniere, nutrendo sin dalle scuole superiori una grande passione per la lingua e letteratura spagnola. Pur essendo molto giovane, ha già al suo attivo altre due pubblicazioni ed è stata invitata a presentare i suoi testi in diverse occasioni.

Anche quest'anno a  condurre la cerimonia di premiazione il Prof. Riccardo Ferlazzo Ciano, scrittore e giornalista, ideatore della manifestazione culturale, portata avanti con dedizione assieme all’editore Nino Armenio, all’Associazione Sak Be rappresentata dall'architetto Pierluigi Gammeri, alla Fondazione Borgese di Polizzi Generosa, e, naturalmente, alla Caffetteria di Gliaca di Piraino 'La Capannina' di Nino Faranda.

Il premio è consistito, come da bando del concorso, nella pubblicazione del romanzo da parte dell'editore Armenio. Il libro, in sintesi: l’autrice, con originalità, si insinua tra gli elementi caratteristici del romanzo fantasy. Crude pennellate di noir scandiscono l’articolata trama che si dipana in ritmi incalzanti punteggiata da richiami al mito greco.
“Non fu né la prima né l’ultima volta che mi spinse giù da uno scoglio ma, da allora, presi l’abitudine di sorridere prima di affrontare il vuoto.
Un giorno me lo disse pure lui, sovrappensiero, di getto e senza rifletterci su abbastanza: Sorridi, prima di ammazzarti”.

Il premio letterario 'La Capannina' si è affermato nel tempo come uno degli eventi culturali più significativi del comprensorio, e vanta una insperata vitalità, essendo organizzato in una piccola realtà siciliana da un imprenditore privato, per nulla o poco sostenuto dagli enti locali.

Anche quest'anno ad essere premiato è un concorrente siciliano. L'ultimo autore a primeggiare fu nell'edizione del 2017 la 23enne di Cefalù Carola Augello con il romanzo “Fango e Candeggina. Storia di niente, storia strana, storia di una generazione mai esistita”. Nella scorsa edizione, invece, il primo premio non fu assegnato.

Albo d'oro delle scorse edizioni (romanzi premiati con la pubblicazione del libro da Armenio Editore)

2012 1^ Edizione Giuseppe Valenti 'Il noce dell’acqua canale”
2013 2^ Edizione Vincenzo Amato 'Il sovversivo'
2014 3^ Edizione Mimmo Mollica 'I racconti di nonno Ros'
2015 4^ Edizione Antonella Ricciardo Calderaro 'La resilienza del fuco'
2016 5^ Edizione Federico Miragliotta 'Alieni e chiacchiere e comunque niente di importante'
2017 6^ Edizione Carola Augello 'Fango e Candeggina. Storia di niente, storia strana, storia di una generazione mai esistita”
2018 7^ Edizione Premio non assegnato

Nel banner i vincitori delle scorse edizioni in ordine cronologico a partire da sinistra, in alto in orizzontale.

 

 

 

 

09/08/2020 - Pubblicato da Telepatti.it
Area administrator  -  ActiveNet. Copyright © 2009-2020 Kadath Informatica  - Tutti i diritti riservati