Continuano le ricerche di Viviana Parisi e del bambino: scandagliati senza esito i laghetti di Caronia

Continuano incessantemente le ricerche di Viviana Parisi e del figlioletto di 4 anni, scomparsi nel nulla dopo un lieve incidente sull'autostrada A20 nelle vicinanze di Caronia. Le attività coordinate dalla Prefettura di Messina vedono spiegati sul terreno Vigili del Fuoco, Polizia, Carabinieri, Corpo Forestale, Protezione Civile, Polizia Municipale e volontari.

Le ricerche dei soccorritori si sono concentrate nella zona in cui insistono due laghetti, a Caronia. Qui alcuni vigili del fuoco hanno individuato orme fresche di persone. I due specchi d'acqua si trovano non lontani dal punto dove dei testimoni hanno visto la donna abbandonare la strada per immettersi nella campagna circostante. Sono stati inviati sommozzatori dei Vigili del Fuoco che  si sono immersi perlustrando gli specchi d'acqua senza però trovare i corpi dei due scomparsi.

Sono impiegate anche unità cinofile e mezzi aerei, e si continua battere palmo a palmo tutte le zone vicine nei pressi di località Pizzo Turda, dove è stata rinvenuta l'auto della donna, un'area di circa 50 ettari. Gli inquirenti non escludono nessuna ipotesi, e ricerche sono state intraprese anche a Torino, dove la donna aveva manifestato intenzione di recarsi per raggiungere i suoi genitori. La Procura di Patti ha anche aperto un fasciolo contro ignoti sulla sparizione della donna e di suo figlio.

05/08/2020 - Pubblicato da Telepatti.it
Area administrator  -  ActiveNet. Copyright © 2009-2020 Kadath Informatica  - Tutti i diritti riservati