Stretto, polemica sulla nuova ondata di rientri dal Nord. Orlando: a Villa S.Giovanni pochi controlli

Sicilia regione blindata? Forse non troppo. A denunciarlo è il segretario generale del sindacato di base dei ferrovieri OrSa, Mariano Massara che dal suo osservatorio privilegiato ha ricavato l'impressione che 'in coincidenza con l'annuncio del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri ieri sera si è registrato un consistente quanto pericoloso afflusso di auto all'imbarcadero di Villa San Giovanni sui traghetti privati per Messina. Stiamo parlando di numeri importanti, centinaia di automobili in marcia verso la Sicilia'. Fatto che stride evidentemente con i molteplici i decreti del Governo e le ordinanze del Presidente della Regione.

A margine di questo accadimento, è intervenuto anche Leoluca Orlando, sindaco di Palermo e presidente regionale Sicilia dell'ANCI, che ha voluto sottolineare la falla dei controlli avvenuta nel punto di imbarco sulla sponda calabra, a Villa S. Giovanni: 'Risalta in modo gravissimo l'assenza totale di controlli agli imbarchi a Villa San Giovanni, che dovrebbero e potrebbero essere facilmente impediti da quel lato dello Stretto. Per questo chiedo l'intervento urgentissimo e personale del Presidente Conte e del Ministro Lamorgese perché sia rispettato e sia fatto rispettare a Villa San Giovanni il divieto di spostamento deciso ieri dal Governo nazionale'. (Foto ANSA)

 

 

 

 

23/03/2020 17:45:00 - Pubblicato da Telepatti.it
Area administrator  -  ActiveNet. Copyright © 2009-2020 Kadath Informatica  - Tutti i diritti riservati