Taranto ricorda Nadia Toffa: approvata intitolazione reparto oncologia pediatrica dell'ospedale

Nadia Toffa, la giovane giornalista inviata delle 'Iene' strocata recentemente da un cancro, aveva appoggiato la causa di Taranto, adoperandosi per la realizzazione di un reparto di oncologia pediatrica nell'ospedale di Taranto, che ne era privo, sebbene, sicuramente per il forte inquinamento ambientale,  si registrino in città e nei comuni limitrofi numerosi casi di tumori che colpiscono anche molti bambini.

Sull'onda dell'emozione dovuta alla sua morte, in tanti a Taranto hanno chiesto che Nadia fosse ricordata adeguatamente. Così è partita una petizione on-line perchè fosse intitolato a suo nome quel reparto ospedaliero della cui apertura si era tanto battuta.

La Giunta regionale, su proposta del presidente Michele Emiliano, ha deliberato l'avvio di tutte le procedure necessarie, attraverso la Direzione strategica della Asl di Taranto, all'intitolazione dell'Unità Operativa di Oncoematologia pediatrica dell'ospedale Santissima Annunziata di Taranto a Nadia Toffa, prematuramente scomparsa e da sempre attenta alle istanze della popolazione pugliese, ma soprattutto allo stato di salute della popolazione tarantina ed in particolare dei bambini della città di Taranto.

Il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano ha così inteso dare immediatamente corso alla richiesta pervenutagli il 23 settembre scorso a seguito di una petizione popolare con oltre 90mila firme raccolte.

Intanto è stato benedetto dal parroco della chiesa della Sacra Famiglia il grande murale a lei dedicato dipinto tra i palazzi del rione Salinella.

01/10/2019 22:20:00 - Pubblicato da Telepatti.it
Area administrator  -  ActiveNet. Copyright © 2009-2020 Kadath Informatica  - Tutti i diritti riservati