Calcio, il Palermo ripartirā dalla Serie D con la proprietā Herahora di Mirri e Di Piazza

La tormentata vicenda calcistica del Palermo, dopo la fine dell'era Zamparini culminata con gli arresti domiciliari del patron friulano accusato di una storiaccia di imbrogli e di falso in bilancio, terminata con il fallimento e  l'assegnazione del titolo sportivo al sindaco e la ripartenza dalla Serie D, finalmente ha avuto uno sbocco.

E' la società Herahora di Dario Mirri, noto imprenditore pubblicitario palermitano, e Antonino Di Piazza, suo socio americano, più un ulteriore socio, che dal prossimo campionato potrà presentare una squadra di calcio della città di Palermo. Lo ha deciso il Sindaco Leoluca Orlando, al termine della valutazione delle proposte giunte a seguito dell'avviso per la raccolte di manifestazioni di interesse. Il Sindaco, per una più ampia consultazione possibile, ha invitato ad esprimersi sui contenuti delle proposte giunte, il Presidente Dott. Leonardo Guarnotta, il Consulente allo Sport On. Carlo Vizzini, l’Ing. Cesare La Piana, il Capo di Gabinetto Dott.ssa Licia Romano, il Dott. Francesco Scuderi e l’Avv. Leonardo Di Franco Responsabile della promozione della Città in Staff al Sindaco.

In esito all’approfondito esame analitico della documentazione, il Sindaco, sentito il parere del Presidente Guarnotta, ha quindi ritenuto di individuare fra le proposte oggetto della valutazione, quella della “Hera Hora S.r.L.” in base ai risultati della valutazione, come da scheda allegata.  Il Sindaco, sottolineando l’importanza di tale scelta, auspica il più ampio coinvolgimento della città nelle scelte future della Società individuata, che proporrà alla F.I.G.C. per l’iscrizione della squadra nel campionato di serie D 2019/2020.

24/07/2019 - Pubblicato da Telepatti.it
Area administrator  -  ActiveNet. Copyright © 2009-2019 Kadath Informatica  - Tutti i diritti riservati