Eruzione dello Stromboli, un morto

All'isola di Stromboli erutta il vulcano e una serie di violente esplosioni sono state registrate dal cratere del vulcano Stromboli dall'Ingv di Catania. Due trabocchi di lava scendono dalla Sciara del fuoco. La caduta di lapilli sta provocando degli incendi nella zona dei canneti.

Panico tra la popolazione: dei turisti per paura si sono lanciati in mare. Un escursionista morto e un altro è rimasto ferito sul versante dello Stromboli in eruzione. Si tratta del 35enne Massimo Imbesi, residente a Milazzo; era con un coetaneo brasiliano, ritrovato in stato di choc e disidratato, non in pericolo di vita. Stavano percorrendo un'area libera, dove si può andare anche senza guida perché al di sotto dei 400 metri, a Punta dei Corvi, a Ginostra. I vigili del fuoco di Lipari, trasportati dalla Capitaneria di Porto, hanno raggiunto attraverso una mulattiera l'area dove si trovavano i due e dove la furia del vulcano ha prodotto gli effetti più devastanti. Sul posto anche i carabinieri e il medico legale. Sul vulcano sono state registrate violente esplosioni e colate di lava lungo la Sciara del fuoco. I lapilli 'sparati' dal cratere hanno provocato incendi nella zona dei canneti e colonne di fumo. In azione una squadra dei vigili del fuoco giunta da Lipari. Alcuni turisti impauriti hanno trovato riparo in mare, mentre a  Ginostra è stata evacuata una settantina di persone.La squadra dei vigili del fuoco di Lipari, trasportata dalla Capitaneria di Porto, ha raggiunto attraverso una mulattiera Punta dei Corvi per tentare di spegnere gli incendi di vegetazione causati dall'eruzione. Riunita alla prefettura di Messina l'unità di crisi in relazione all'attività esplosiva verificatasi nell'area sommitale del vulcano.

(Fonti: Agi e Ansa; foto di Carla Signorile)

03/07/2019 - Pubblicato da Telepatti.it
Area administrator  -  ActiveNet. Copyright © 2009-2019 Kadath Informatica  - Tutti i diritti riservati