Il Presepe vivente è la rievocazione sceneggiata della natività di Gesù.

Quello rappresentato a San Giorgio di Gioiosa Marea nacque da un'idea del gruppo culturale “L’ alternativa”, gruppo del luogo noto per l'attività teatrale di ricerca storico-culturale, affermatosi negli anni ’80.

La Natività rappresentata a San Giorgio di Gioiosa Marea è una rappresentazione teatrale a forte carattere spirituale che vuole raccontare la notte della nascita di Gesù.
È uno spettacolo che si svolge all'aperto e che vede la partecipazione di oltre cento attori in costume d'epoca.
La scenografia allestita per l'occasione è rappresentata da uno spazio ampio o un campo, come quello in cui i pecorai e i caprai vivevano nell'attesa del nuovo giorno di lavoro.

Nella rappresentazione, oltre al campo scenico e agli attori, hanno un ruolo importante e pittoresco gli animali: le pecore e le capre dei pastori, l'asinello che accompagna Giuseppe e Maria alla capanna, i cavalli montati dai re Magi.

Uno dei motivi per cui il gruppo culturale “L’alternativa” organizzava biennalmente il Presepe vivente è quello di mantenere viva la tradizione, affinché i tesori di arte, religione e fede in essa presente non siano mai dimenticati e perduti.

La pineta, così come parte dell’arena, saranno il palcoscenico per la rappresentazione della Natività , una tradizione che si perpetua nel tempo fin dal 1979 , quando , per volontà e passione del Gruppo Culturale l’Alternativa, si è raffigurata per la prima volta tanto da essere annoverato tra i primi Presepi viventi della Sicilia.

Quest’anno saranno l’AUSER e la Pro Loco di San Giorgio, con la collaborazione dei pochi componenti del gruppo rimasti in vita, a riportare in scena quello che era la tradizione del borgo sangiorgese e quindi anche i valori sui quali si basava il vecchio gruppo.

17/12/2018 - Pubblicato da Telepatti.it
Area administrator  -  ActiveNet. Copyright © 2009-2019 Kadath Informatica  - Tutti i diritti riservati