Patti Marina, controlli dei Carabinieri ai locali del lungomare.

Per due giorni consecutivi, i militari della Compagnia Carabinieri di Patti, con l’ausilio di personale del Nucleo Ispettorato del lavoro di Messina, hanno condotto serrati controlli d’iniziativa a numerosi esercizi pubblici, in particolare bar e ristoranti, insistenti nella zona marina di Patti.

I militari dell'Arma hanno complessivamente rilevato, in due esercizi pubblici, la presenza di ben 3 lavoratori cosiddetti “in nero”, dei quali, uno minorenne.

Per il controllo delle autorizzazioni previste per l’occupazione del suolo pubblico è successo che molti esercenti non sono stati immediatamente in grado di produrre alcuna documentazione o hanno esibito atti palesemente incompleti, motivo per cui i militari dell’Arma hanno subito interessato gli Enti competenti a trasmettere quanto in loro possesso e proprio dall’analisi di tali incartamenti, potrebbero derivare, nei prossimi giorni ulteriori sviluppi e provvedimenti. Nel frattempo sono due gli esercizi pubblici colpiti da sequestro preventivo per assenza di concessione all’occupazione di suolo pubblico demaniale, con deferimento in stato di libertà dei titolari: gli stessi, infatti, in violazione del Codice della Navigazione, avrebbero realizzato strutture in legno con tettoie sotto la pineta prospiciente l’arenile, attrezzando così decine di posti a sedere per i loro avventori. Elevati sanzioni complessive per oltre 12000 euro anche per altre violazioni riscontrate all’interno di altri locali, del tipo l’assenza di idonei dispositivi di protezione per gli addetti alla manipolazione di prodotti alimentari. “L’attività di controllo – rende noto l’Arma dei carabinieri – proseguirà nel corso di tutta la stagione estiva, al fine di sanare le diffuse situazioni di irregolarità”.

14/07/2018 22:55:00 - Pubblicato da Telepatti.it
Area administrator  -  ActiveNet. Copyright © 2009-2020 Kadath Informatica  - Tutti i diritti riservati