La spettacolare mezza-maratona di Mostar

La città bosniaca di Mostar, storicamente nota per essere stata qualche anno fa al centro di combattimenti durante la guerra nell'ex-Jugoslavia, è tornata di attualità in positivo, stavolta, per aver ospitato un importante evento sportivo: la mezza maratona! Quella che sta diventando un evento molto atteso per la spettacolarità del suo percorso dove a farla da protagonista sono cinque magnifici ponti su cui transitare.

La gara podistica si è disputata il 24 marzo 2018, organizzata dall'Associazione 'Healthy Life - Kinezis', con il supporto della Mostar Sports Federation, nella sua seconda edizione.

Intento degli organizzatori attraverso questa manifestazione è la promozione di uno stile di vita sano, sottolinendo i vantaggi della corsa e promuovere Mostar e la Bosnia-Erzegovina nel modo migliore ospitando centinaia di corridori. Inoltre, è stata corsa anche una gara per i bambini, con l'obiettivo dichiarato di creare un'abitudine per l'allenamento fisico fin dall'infanzia. Nel giorno precedente è stata tenuta  anche una conferenza professionale dove si è discusso di tecniche, preparazioni, infortuni, nonché abitudini alimentari e influenza della corsa su diversi aspetti della vita.

La manifestazione è stata riuscitissima dal punto di vista della partecipazione, con atleti provenienti essenzialmente dall'area dei Balcani, ma anche con presenze da altri Stati europei. Iscritti alla gara, 139 donne e 324 uomini; moltissimi i bambini per la loro corsa. L'intera città ha partecipato all'evento, che si è svolto in un clima di festa, in una giornata di sole quasi perfetta con solo un po' di brezza fredda che non ha disturbato i partecipanti alla gara, che tutt'al più ha infreddolito gli spettatori: insomma un bell'inizio primavera! Lungo le strade in tanti si sono assiepati e hanno incoraggiato lo sforzo dei corridori, con presenze di turisti provenienti anche dall'Italia, per applaudire i loro beniamini. Il percorso ha previsto una pista relativamente piatta e veloce, con un dislivello totale di 64 metri. La specialità del percorso è stato un attraversamento del fiume Neretva cinque volte durante la corsa costeggiando il celebre 'Ponte Vecchio', bene culturale tutelato dall'Unesco.

Alla fine, la mezza maratona è stata vinta dal serbo Darko Živanović, il grande favorito, un atleta che disputò la maratona dei Giochi Olimpici di Londra del 2012 come unico rappresentante del suo Paese, e che ha completato i suoi 21 km in 1:11:06,09 prevalando su un indomito Alija Imamović, bosniaco di Sarajevo, che ha provato invano a superarlo, distaccato solo di 24 centesimi di secondo; terzo, con un ritardo superiore ai 5 minuti, si è classificato il bosniaco Ivan Bulić. Da segnalare il buon piazzamento del kosovaro Gazmend G., giunto 47°, che ha stabilito su questa distanza il suo record personale 1:32:57,36. La gara femminile ha visto la vittoria della croata Matea Parlov con 1:17:21,28, inutilmente inseguita dalla favorita della vigilia, quella Lucia Kimani, l'atleta kenyana naturalizzata bosniaca, distaccata di quasi 18 secondi.

I vincitori della prima edizione di Mostar Polumaraton sono stati i croati Ante Živković (1:14:31) per gli uomini e Marija Vrajić (1:28:09) per le donne.

Atleti alla partenza Momento della gara Si transita su uno dei 5 ponti 
   
 A sinistra il kossovaro Gazmend G.  La keniota-bosniaca Lucia Kimani Gazmend G. all'arrivo
Un atleta in carrozzina Il medagliere Le majorette alla premiazione

 Foto: Vlado Bulic e pagled.ba. Visita la pagina FB ufficiale della manifestazione

06/04/2018 16:50:00 - Pubblicato da Taranto Claudio
Area administrator  -  ActiveNet. Copyright © 2009-2018 Kadath Informatica  - Tutti i diritti riservati