Taranto, nubifragio allaga la città. Enormi danni e disagi.

     Un nubifragio violentissimo si è abbattuto sulla città di Taranto ieri, venerdi 16, allagando le strade rese simili a fiumi e diventate impraticabili; sono state decine le richieste di soccorso da parte di automobilisti rimasti in panne, caduta di calcinacci, alberi divelti e scantinati allagati. Particolarmente colpiti, nel capoluogo, i quartieri Paolo VI e Tamburi, la città vecchia, San Vito e Lama. Per interruzione elettrica si è interrotta la produzione all'Ilva e sono stati messi in libertà gli operai; chiusa la stazione ferroviaria e interrotti i servizi ferroviari regionali. Danni rilevanti alla sede della municipalizzata dell'igiene urbana; si è allagato anche il palazzetto dello sport Palamazzola dove sul parquet di gioco c'erano 10 cm di acqua. Sono stati chiusi tutti i sottopassi viari, e fortunatamente non ci sono stati feriiti.

     Il giorno dopo la tempesta, non sono mancate le polemiche. Si rimprovera al  sindaco che, venuto a conoscenza della situazione che si sarebbe verificata, abbia esclusivamente rilanciato il messaggio di allerta meteo che la Protezione Civile aveva diramato, senza emanare nessuna ordinanza  per chiudere gli uffici pubblici, al fine di ridurre il traffico veicolare, e le scuole comunali dove si sono verificate infiltrazioni ed allagamenti costringendo, in alcuni casi, l’evacuazione d’emergenza dei bambini presenti.

     Questo nubrifagio è stato sicuramente uno degli eventi meteo più devastanti nella storia di Taranto: con una precipitazione di 201,8 mm risulta essere il più intenso dal 1921, anno da cui sono state registrate le rilevazioni. L'eccezionalità dell'accadimento, che per sua connotazione i metereologi definiscono 'temporale autorigenerante', risulta ancora più evidente se consideriamo che la media annua si attesta a poco meno di 500 mm; in sole 9 ore, pertanto, è caduta una quantità d'acqua pari a quella che cade generalmente in 5-6 mesi!

l precedente record in quasi un secolo di dati, si verificò nel mese di Ottobre del 1940.
Quello fu un mese particolarmente piovoso, con 251 mm di pioggia che caddero nel corso di 12 giorni, di cui 184.0 mm in 24 ore.

 

17/10/2015 - Pubblicato da Taranto Claudio
Area administrator  -  ActiveNet. Copyright © 2009-2020 Kadath Informatica  - Tutti i diritti riservati